Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconNews
line break icon

Denis Mukwege, il medico delle donne stuprate che non si dà mai per vinto

POKOJOWA NAGRODA NOBLA 2018

FREDERICK FLORIN/AFP/East News

Denis Mukwege oraz Nadia Murad, laureaci pokojowej nagrody Nobla.

AFP - pubblicato il 05/10/18

Premio Nobel della Pace 2018, nel 1999 ha creato l'ospedale di Panzi per permettere alle donne di partorire in condizioni ottimali

Lavorare senza sosta e non rassegnarsi mai davanti all’orrore. È questo il motto di Denis Mukwege, il medico che assiste le donne stuprate della zona occidentale della Repubblica Democratica del (RDC) e che questo venerdì ha vinto il Premio Nobel della Pace insieme alla yazidi Nadia Murad.

A due mesi e mezzo dalle elezioni fondamentali nella RCD, la giuria del Nobel ha premiato anche una delle voci più critiche nei confronti del regime del Presidente Joseph Kabila, più ascoltata all’esterno che nel proprio Paese.

“L’uomo smette di essere uomo quando non sa dare amore né speranza agli altri”, ha detto nel 2015 agli impiegati dell’ospedale di Panzi che dirige a Bukavu, capitale della provincia del Kivu Sud.

Mukwege, 63 anni, è sposato e padre di cinque figli. Ha studiato in Francia, dove avrebbe potuto lavorare, ma ha scelto un’altra opzione: tornare nel suo Paese e restarvi nei momenti più difficili.

Suo padre, un pastore pentecostale, gli ha insegnato la fede. “È molto religioso e vive i suoi valori in tutto ciò che fa, e soprattutto non si dà mai per vinto”, ha riferito una fonte europea che ha collaborato per vari anni con il ginecologo a Panzi.

La sua lotta più che ventennale per la dignità delle donne vittime dei conflitti che devastano la zona occidentale della Repubblica Democratica del Congo lo espone a ogni tipo di pericolo.

È ormai abituato alle minacce. Nell’ottobre 2012 è sfuggito a un tentativo di omicidio. Dopo un breve esilio in Europa, è tornato a Bukavu nel gennaio 2013. Non poteva abbandonare le sue pazienti.

Viaggia spesso all’estero per parlare della tragedia del Congo e denunciare l’uso dello stupro come “arma di distruzione di massa” nelle guerre.

Tra i viaggi all’estero, come quest’anno in Iraq per lottare contro la stigmatizzazione delle donne yazidi stuprate, si vede costretto a lavorare nel suo ospedale sotto la protezione costante dei soldati della Missione delle Nazioni Unite in Congo (Monusco).

“È un uomo corretto, giusto e integro, ma che non sopporta la mediocrità”, ha affermato Levi Luhiriri, medico nello stesso ospedale.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
donneguerramedicorepubblica democratica del congostupro
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni