Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 05 Febbraio |
Sant'Agata
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

8 insegnamenti di Gesù sull’amicizia

conoce

Catholic Link - pubblicato il 05/10/18

di Kenneth Pierce

Durante la sua vita terrena, Gesù è stato circondato da amici: gli apostoli, Marta e Maria, Lazzaro e molti altri che lo hanno conosciuto e con cui ha avuto rapporti molto stretti. Tra i suoi apostoli ce n’erano anche tre ai quali sembrava lo unisse un’amicizia speciale: Pietro, Giacomo e Giovanni.

Attraverso tutti loro, ci ha mostrato il valore dell’amicizia e quanto sia necessaria nella vita.

L’amicizia è stata senz’altro una dimensione importantissima per Lui, che è stato il miglior amico di molte persone. Cosa ci insegna Gesù con il proprio esempio sull’amicizia?

1. Un amico apre il suo cuore

cora

Gesù lo ha fatto in tante occasioni, soprattutto nell’Ultima Cena, condividendo con loro le parole più belle che gli sono sgorgate dal cuore e dimostrando l’immenso amore che provava per gli apostoli. Non ha mai chiuso loro la porta, e ha mostrato gli aspetti più intimi della sua vita (Gv 13-17).

2. È sempre lì quando avete bisogno di lui

siempre

Gesù è asceso al cielo, ma ha voluto restare con noi nell’Eucaristia. Lì è presente, sempre, per qualsiasi momento in cui possiamo aver bisogno di Lui. Gesù è l’Emmanuele, “Dio-con-noi”, e ci ha detto: “Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui” (Gv 6, 56).

3. Non ha paura di mostrarsi fragile

fragil

Non è una delle dimostrazioni di maggior fiducia che un amico possa offrire? Gesù si è mostrato fragile nell’Orto degli Ulivi, facendo notare ai suoi apostoli il suo dolore e anche la paura che provava. Non ha avuto remore a farsi vedere così, debole e piangente, bisognoso della compagnia dei suoi amici. “Disse loro: «La mia anima è triste fino alla morte; restate qui e vegliate con me»” (Mt 26, 38).

4. Vi dice quello che pensa

amigoos

Gesù, lo sappiamo bene, non era “politicamente corretto”. Amava profondamente i suoi amici, ma diceva anche loro le cose con grande chiarezza. Ha rimproverato Pietro con molta forza, e ha fatto notare a Tommaso la sua mancanza di fede.

Un amico ci dice le cose come sono, quelle positive e quelle che non lo sono tanto, proprio perché ci vuole bene. “Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!»” (Mt 16, 23).

5. Vi conosce

conoce

Un amico è attento ai dettagli, che spesso sono la parte più importante della vita e dei rapporti. Un amico è soprattutto colui che ci conosce nel profondo, e Gesù fa proprio questo. “Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico»” (Gv 1, 47-48).

6. Dà la vita per voi

pies

Gesù lo ha fatto e ci ha insegnato il grande valore di offrire tutto per gli amici. Forse non dovremo dare la vita “fisicamente” come ha fatto Lui, ma possiamo dare ai nostri amici tempo, preoccupazione, affetto, i nostri doni, un consiglio… e tante altre cose che tutti abbiamo e che possiamo sempre offrire. Anche questi sono modi di “dare la vita” per gli altri. “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando” (Gv 15, 13-14).

7. Vi guida a Dio

carre

Non è forse questa la qualità più importante di un amico? Può esserci qualcosa di meglio in un’amicizia che aiutare gli amici a crescere nella fede e ad avvicinarsi a Dio? “Chi ha visto me ha visto il Padre” (Gv 14, 9).

8. Vi riempie di gioia e vi fa ridere

luz

Gesù era sicuramente una persona molto allegra. Si divertiva con i suoi discepoli, e li riempiva di una gioia immensa. Anche nei momenti difficili, ricordava loro la dimensione di speranza e gioia che deve pervadere la vita. “Così anche voi, ora, siete nella tristezza; ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno vi potrà togliere la vostra gioia” (Gv 16, 22-23).

Vi siete resi conto del fatto che quasi tutte le citazioni bibliche di questo articolo sono tratte dal Vangelo secondo Giovanni? Giovanni, uno degli amici più stretti di Gesù, è forse colui che può spiegarci meglio il cuore da amico che ha avuto e ha tuttora Gesù.

Condividete questo post con quell’amico che rende le vostre giornate più leggere, con cui vi sentite fortunati e benedetti!

Qui l’originale.

Tags:
amiciziagesù cristoinsegnamenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni