Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Come aiutare un amico con la depressione?

SAD,DEPRESSED,WOMAN

Joshua Rawson Harris | CC0

Catholic Link - pubblicato il 04/10/18

3. Invitatelo a uscire

Forse la prima cosa che vi dirà è che ha voglia di tutto fuorché di uscire. In questo processo è importante armarsi di molta pazienza e grande coraggio. Se la persona in questione è un amico o uno stretto familiare, forse conoscete le attività che prima lo riempivano di allegria. Potete portarlo al cinema, a mangiare fuori, a fare una passeggiata, in campeggio, a un concerto, a teatro…

Se rifiuta tutti i vostri inviti, proponetegli di fare qualcosa in casa. Chiedetegli aiuto per cucinare il vostro piatto preferito, portategli vari film perché scelga quello che gli piace di più, fate una lista di serie che possono interessarlo o chiedetegli di qualche compito pendente in casa che possiate fare insieme, come ordinare un album di fotografie, dipingere o fare gli acquisti necessari.

4. Tenetegli la mente occupata

Questo punto è collegato al precedente, ma se i vostri impegni accademici o lavorativi vi impediscono di condividere del tempo con quella persona, è una buona idea dargli piccoli compiti per rimanere in contatto durante la giornata. Chiedetegli di ricordarvi l’orario di un impegno, stabilite un’ora per una breve videochiamata, regalategli un libro di cui poter parlare, sfidatelo a vedere una serie televisiva per sapere chi finisce per primo o lasciategli dei bigliettini in luoghi inaspettati di casa.

Ricordate che quando una persona è immersa nella tristezza è difficile far sì che svolga questo tipo di attività con un atteggiamento positivo, o anche semplicemente che lo accetti. Vi raccomando la costanza nell’aiuto che offrite a questa persona, e a non esitare a chiedere aiuto ad altri se lo ritenete opportuno.

5. Chiamatelo e scrivetegli costantemente

«Estoy Bien» è un ottimo cortometraggio che ritrae la realtà che vivono molte persone affette da depressione. Vi raccomando di vederlo per farvi un’idea di quanto sia importante questo punto. Chiamare e scrivere ai nostri amici è diventato quasi un rituale. La nostra unica forma di comunicazione si limita a volte al cellulare, ma non possiamo pensare che se chiamiamo o scriviamo e non ci viene risposto abbiamo fatto comunque la nostra parte.

Spegnere il cellulare è molto facile, e in un’epoca come la nostra questa azione può diventare un vero incubo. Stabilite un orario per chiamare il vostro amico – può essere al mattino, la sera o a mezzogiorno, l’importante è perseverare per rimanere in contatto. Potete chiamarlo con FaceTime per avere un contatto visivo o usare altre applicazioni come Skype.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
aiutoamiciziadepressione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni