Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Roberta Morise e la devozione a Maria: è stata la Vergine a condurmi da Lei

ROBERTA MORISE
Condividi

“La fede è una dimensione necessaria della mia vita” ha raccontato la conduttrice che si rifugia spesso al santuario della Pietà di Mirto Crosia in Calabria per pregare

La grazia più grande che mi fatto la Madonna

La parte che più colpisce dell’intervista è quando la presentatrice racconta la grazia più grande che le ha concesso la Vergine. Il lettore si aspetterebbe un segno prodigioso e invece Roberta con parole semplici ma ricche di gratitudine confida che il dono più grande è stato quella di non annegare nel dolore, di conservare, nonostante le tempeste della vita, il sorriso sulle labbra che le ha permesso di aiutare se stessa e la sua famiglia.

“La grazie più grande è stata sicuramente quella di essere stata una roccia per la mia famiglia, per mia mamma e mia sorella che sono caratterialmente più fragili di me. La morte prematura di mio papà ci ha fortemente provate. E a posteriori credo di aver avuto una forza superiore a quello che io stessa potessi immaginare. A diciotto anni non è facile ritrovarsi in una città nuova, Roma, dove mi ero trasferita per lavoro, con alle spalle la tragedia che ci era capitata, dover affrontare una nuova vita senza di lui e con una mamma disperata che si è ritrovata vedova a 40 anni con due figlie di cui prendersi cura. La grazia che ho ricevuto in questi anni è stata proprio quella di non abbattermi e di aver affrontato la vita, nonostante tutto, con il sorriso, perché davvero io quello non l’ho mai perso. Per questo tutti i giorni ringrazio la Madonna”. (Maria con te)

Sono molto legata al santuario della Pietà di Mirto Crosia

La presentatrice confida il suo profondo legame con la Madonna della Pietà “incontrata” al santuario di Mirto Crosia dove capitò provvidenzialmente insieme alla mamma e ad un suo amico, ricevendo in quel luogo davanti la statua della Vergine una beatitudine grande:

“(…) sono molto legata al santuario della Pietà di Mirto Crosia, non lontano dalla città dove sono cresciuta. Ho conosciuto questo luogo mariano attraverso una mia amica, una ragazza dolcissima di nome Anna Biasi. (…) Si narra che lei abbia avuto nel 1987 delle apparizioni della Madonna proprio in quella chiesetta. Per quanto mi riguarda al di là della veridicità delle stesse, tutto questo ha poco conto. Anna è una mia amica, una persona con la quale prego (…) lei mi ha avvicinato tantissimo alla storia di questo santuario.” (Ibidem)

E poi:

Io avevo il desiderio di andarvi ma sono finita lì per caso. Dovevamo recarci a Cosenza, ero in macchina con mia mamma e un mio amico, poi, invece, per una deviazione improvvisa ci siamo ritrovati a pochi chilometri dalla Pietà di Mirto Crosia. La strada per raggiungere il luogo è piena di curve, terribile. E mentre andavo su ho sentito delle vibrazioni particolari, uno stato di beatitudine che mi ha devastato in senso positivo. Arrivata lì, dentro quell’umilissima chiesetta ho provato davanti a Maria una grande pace. Dico sempre che è stata la strada che mi ha portata lì o forse la Madonna che ha fatto in modo che la raggiungessi”. (Maria con te)

Mi viene in mente la frase di papa Francesco: “Se vogliamo essere cristiani dobbiamo essere mariani“.

 

Leggi anche: Anna Magnani implorò la Madonna delle grazie: guarisci mio figlio!

 

 

 

 

 

 

 

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni