Aleteia
martedì 27 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Chiesa

"San Francesco d'Assisi prenderà il posto di Lucifero in Paradiso". La visione di frate Pacifico

Gustave Doré - Domínio Público

LÚCIFER: portador da luz ou astro brilhante (antes da sua queda). "Então! Caíste dos céus, astro brilhante, filho da aurora! Então! Foste abatido por terra, tu que prostravas as nações!” (Isaías 14:12).

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 02/10/18

La riporta San Bonaventura. L'episodio avvenne in una chiesa di Trevi alla presenza del "poverello d'Assisi"

Per la sua umiltà e per il suo ardente amore San Francesco d’Assisi divenne degno di occupare il seggio perduto in Paradiso da Lucifero, angelo di luce, divenuto per la sua superbia un angelo decaduto e ribelle, scrive Don Marcello Stanzione in “San Francesco e gli angeli” (Editrice Segno).

San Bonaventura, nella sua “Leggenda maggiore“, racconta di una visione avuta da un compagno del Santo, frate Pacifico, confermata poi dall’umiltà del “poverello d’Assisi”, quando i due si ritrovarono ospiti presso il lebbrosario di Trevi (Perugia).

Francesco e Pacifico

«Francesco – riporta San Bonaventura – tanto in se stesso quanto negli altri, preferiva l’umiltà a tutti gli onori e perciò quel Dio che ama gli umili lo giudicava degno della gloria più eccelsa, come mostrò la visione avuta da un frate (Pacifico ndr), che era un uomo di singolare virtù e devozione. Questi, mentre era compagno di viaggio dell’uomo di Dio (Francesco ndr), pregando una volta con lui in una chiesa abbandonata, venne rapito in estasi».


SAINT FRANCIS DEVIL

Leggi anche:
Così il demonio tormentava San Francesco d’Assisi

La visione

Francesco e Pacifico si trovavano, precisamente, nella chiesa di San Pietro di Bovara a Trevi.

Durante l’estasi Pacifico «vide nel cielo molti seggi e, tra essi, uno più splendido e glorioso di tutti gli altri, costellato di pietre preziose. Ammirando lo splendore di quel trono così eminente, cominciò a chiedersi ansiosamente chi mai fosse destinato a occuparlo. In mezzo a questi pensieri, udì una voce che gli diceva: “Questo seggio apparteneva a uno degli angeli precipitati ed ora è riservato per l’umile Francesco».


SAINT FRANCIS MICHEAL

Leggi anche:
La particolare devozione di San Francesco per San Michele Arcangelo

La domanda

Ritornato finalmente in sé, dopo quella preghiera estatica, il frate seguì alla solita maniera Francesco, che stava uscendo dalla chiesa.

«Procedendo nel cammino, mentre si parlavano scambievolmente di Dio, quel frate, che aveva la visione ben impressa nella mente, colse abilmente l’occasione per chiedere a Francesco che opinione aveva di se stesso».


ST FRANCIS,STATUE

Leggi anche:
Così è morto San Francesco d’Assisi

“Il vero umile…”

Il “poverello di Assisi” gli rispose: “Mi sembra di essere il più gran peccatore”. Il frate gli replicò che, in tutta coscienza, non poteva né pensare né dire una cosa simile. Ma Francesco gli spiegò: “Se Cristo avesse trattato il più scellerato degli uomini con la stessa misericordia e bontà con cui ha trattato me, sono sicuro che quello sarebbe molto più riconoscente di me a Dio”.

«Ascoltando queste umile parole – conclude Bonaventura – il frate ebbe la conferma che la sua visione era veritiera, ben sapendo che, secondo la testimonianza del santo Vangelo, il vero umile verrà innalzato a quella gloria eccelsa, da cui il superbo viene respinto» (FF 1111).


SAN FRANCESCO ASSISI

Leggi anche:
Il 25 settembre inizia la novena di San Francesco d’Assisi: recitala e chiedi una grazia speciale

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
luciferosan francesco d'assisi
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni