Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Chi sono i vescovi cinesi che potranno partecipare al Sinodo?

BISHOPS
Shutterstock-Paolo Bona
Condividi

Dopo l’Accordo Provvisorio firmato tra la Santa Sede e Pechino, Papa Francesco ha inviato un messaggio ai cattolici cinesi che dà speranza ai fedeli di tutto il mondo

Chi sono i vescovi cinesi che parteciperanno al Sinodo?

Giovanni Battista Yang Xaoting, 54 anni, è stato ordinato sacerdote a Zhouzhi nel 1991. Ha studiato in Italia dal 1993 e ha conseguito il dottorato in Sacra Scrittura presso l’Università Urbaniana nel 1999. Dal 2000 al 2002 ha proseguito gli studi negli Stati Uniti, dove si è laureato in Sociologia. È stato nominato da Papa Benedetto XVI coadiutore di Yan’an nel 2006 e ha insegnato nel seminario di Xi’an dal 2002 alla consacrazione come vescovo il 15 luglio 2010 con il mandato pontificio e il riconoscimento del Governo.

Il vescovo è stato il primo sacerdote cinese a conseguire il dottorato presso un’università pontificia dopo gli anni Settanta. Nel marzo di quest’anno, il vescovo Yang ha partecipato a Roma alla Conferenza Internazionale “Cristianesimo in Cina. Impatto, interazione ed inculturazione”, promossa dalla facoltà di Missiologia della Pontificia Università Gregoriana.

Joseph Guo Jincai, di 50 anni, nato a Chengde e segretario generale della Conferenza Episcopale Cinese, organismo non riconosciuto dalla Santa Sede, ha studiato al seminario di Hebei fino al 1992. Il nuovo vescovo di Chengde è stato ordinato senza mandato pontificio nel novembre 2010. L’ordinazione episcopale, la prima amministrata in modo illegittimo dal 2006, si è svolta nonostante i reclami della Santa Sede.

Guo Jincai è uno dei sette vescovi canonicamente legittimati e riaccolti nella piena comunione da Papa Francesco. La Chiesa di Roma ora spera che si possa “dare inizio a un percorso inedito, che speriamo aiuterà a sanare le ferite del passato, a ristabilire la piena comunione di tutti i Cattolici cinesi”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni