Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconCultura
line break icon

“Heal the world”. La canzone di Michael Jackson che mi ha fatto capire cosa sia il Regno dei Cieli

MANI MONDO

Pixabay/CC

Catholic Link - pubblicato il 27/09/18

di María Gisella Corti

Qualche settimana fa stavo parlando con alcuni amici su come vedevamo il mondo, la società e la Chiesa, e sono saltati fuori commenti prevalentemente negativi. Ho provato una grande tristezza, perché come cristiani non possiamo permettere che qualcuno ci tolga la speranza.

Questo brano, una cover di quello di Michael Jackson realizzata da Maati Baani, può aiutarci a recuperare la speranza perduta. Anche se la canzone originale è del 1991, mi è sembrata molto attuale e credo che interpelli tutti, soprattutto noi cattolici.

Ecco alcuni punti su cui vorrei riflettere dopo aver ascoltato la bellissima interpretazione di questi bambini.

Questo brano parla del Regno dei Cieli

Sì, perché parla di un luogo in cui ci sono amore, pace, fraternità, giustizia, in cui non c’è paura. Sappiamo perfettamente che un mondo di questo tipo è possibile con la presenza di Gesù tra noi. È possibile quando permettiamo che entri nella nostra vita e ci lasciamo modellare da Lui, e di conseguenza cambiamo gli ambienti in cui viviamo. Questo è il Regno dei Cieli.

Aspettiamo che “venga il tuo Regno”

Il Regno dei Cieli è il sogno di Dio Padre per tutti, ed essendo suoi figli anche noi portiamo nel cuore il sogno del Padre. Per questo ci fanno male le ingiustizie, la violenza, le guerre, la discriminazione, e ci intristisce vedere come le persone debbano lasciare il proprio Paese per cercare una vita migliore. Perché dentro di noi sappiamo che tutto potrebbe essere diverso, anche se spesso ci abituiamo alla realtà, la normalizziamo e ascoltiamo voci che ci dicono che cambiare il mondo è un’utopia.

Il Regno di Dio è vicino

E allora è possibile questo Regno? Sì, è possibile perché è vicino, è già arrivato e sta arrivando. Perché questo Regno si costruisce ogni giorno, ogni minuto, in ogni continente, Paese, città e angolo di questo mondo. E la buona notizia è che noi lo costruiamo con le nostre decisioni, dalle più semplici alle più complesse. Ciascuno di noi è chiamato ad essere costruttore del Regno di Dio in qualsiasi ambito, dalla famiglia al gruppo di amici, nella professione, in parrocchia, nello studio, nella propria vocazione.

Il Regno si costruisce con la preghiera e la fraternità

La preghiera è fondamentale, è il legame divino che ci permette di conoscere Dio. Lì Egli ci rivela chi siamo e qual è il suo progetto per noi. Seguendo questo progetto costruiamo il suo Regno.

Sento che dobbiamo comprendere profondamente che siamo fratelli in Cristo, che facciamo parte del Corpo di Cristo. E come parti di uno stesso corpo, non possiamo sopravvivere separati. Dove si è mai visto un piede che cammina da solo nella vita? Siamo fatti per aver bisogno gli uni degli altri.

Le nostre azioni, anche se piccole, hanno conseguenze che non riusciamo a misurare. L’amore che mettiamo nel lavare i piatti può arrivare alla persona che sta soffrendo in Medio Oriente. Com’è possibile? È perché siamo parti di uno stesso corpo. Dice il Papa nella Evangelii gaudium (n. 279):

“Uno è ben consapevole che la sua vita darà frutto, ma senza pretendere di sapere come, né dove, né quando. Ha la sicurezza che non va perduta nessuna delle sue opere svolte con amore, non va perduta nessuna delle sue sincere preoccupazioni per gli altri, non va perduto nessun atto d’amore per Dio, non va perduta nessuna generosa fatica, non va perduta nessuna dolorosa pazienza. Tutto ciò circola attraverso il mondo come una forza di vita”.

Diventare come bambini per entrare nel Regno dei Cieli

Il videoclip è decisamente provvidenziale, perché vi compaiono bambini che cantano e suonano vari strumenti. Gesù ci dice di essere come bambini perché bisogna accettare che stiamo vivendo un processo, che stiamo crescendo. Dobbiamo vivere sapendo che non è tutto risolto, che dipendiamo da nostro Padre Dio. La fiducia in Lui ci aiuta a vedere il nostro futuro e quello di tutti con speranza.

Bisogna abbracciare le differenze ed eliminare i pregiudizi. Siamo di Paesi diversi, di culture diverse, e ciascuno ha doni diversi da offrire. Come si vede nel video, alcuni bambini suonano la chitarra o cantano, altri suonano la batteria, il piano, il basso. Tutti possiamo farlo con amore, con la preghiera e la fraternità, ed è così che si costruisce il mondo e arriva il Regno.

Vi lascio il testo tradotto della canzone. Spero che vi serva per riflettere da soli e in gruppo. Coraggio, la speranza non è perduta!

C’ è un posto nel tuo cuore
E io so che è l’amore
E questo posto potrebbe essere molto
Più luminoso di domani
E se tu ci provi davvero
Vedrai che non c’è bisogno di piangere
In questo posto sentirai che
Non c’è dolore o tristezza

Ci sono dei modi per arrivare lì
Se ti importa abbastanza della vita
Crea un piccolo spazio
Crea un posto migliore

Guarisci il mondo
Rendilo un posto migliore
Per te e per me
E per tutta la specie umana
Ci sono persone che stanno morendo
Se ti importa abbastanza della vita
Crea un posto migliore
Per te e per me.

Se vuoi sapere perché
C’è un amore che non può mentire
L’amore è forte
Si preoccupa solo di dare gioia.
Se ci proviamo, lo vedremo
In questa beatitudine non sentiremo
Paura o tristezza
Smettiamo di esistere e cominciamo a vivere

Allora sembrerà sempre che
L’amore sia abbastanza per farci crescere
Quindi rendiamo il mondo migliore
Crea un posto migliore.

Guarisci il mondo
Crea un posto migliore
Per te e per me
E per tutta la specie umana
Ci sono persone che stanno morendo
Se ti importa abbastanza della vita
Crea un posto migliore per te e per me.

E il sogno in cui siamo stati concepiti
Rivelerà un volto di gioia
E il mondo in cui una volta credevamo
Splenderà di nuovo nella grazia
Allora perché continuiamo a strangolare la vita?
A ferire questa terra, a crocifiggere la sua anima?
Anche se è facile da vedere
Questo mondo è celestiale,
Sii lo splendore di Dio!

Salva questo mondo tanto prezioso, tanto benedetto e amato,
Proteggi la sua bellezza e il suo splendore, non lasciare che scompaia,
Conserva i nostri animali e le piante, e anche l’umanità,
Perché le nostre generazioni future possano avere una storia da raccontare.

Proteggici dal male e difendi la parola del bene,
Di pace, amore, giustizia, virtù e fratellanza.
Perché abbiamo solo una Terra e non possiamo sprecare la nostra patria,
E allora muoviamoci come una sola forza. Credo sia ora di prendere posizione!

Potremmo volare così in alto
Lasciate che i nostri spiriti non muoiono mai
Nel mio cuore sento che siete tutti miei fratelli
Creare un mondo senza paura
Insieme piangeremo lacrime di gioia,
Così le Nazioni trasformeranno le loro spade in aratri.

Potremmo veramente andarci,
Se ti importa abbastanza della vita
Crea un piccolo spazio
Per creare un posto migliore.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
canzoneregno dei cieli
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni