Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

Yuyu Vudù: schiave religiose e sfruttamento

VOODOO

Linda De Volder-(CC BY-NC-ND 2.0)

José Luis Vázquez Borau - pubblicato il 26/09/18 - aggiornato il 26/09/18

Ci troviamo, quindi, di fronte a una religione seguita da molti milioni di persone in tutto il mondo, che nei Paesi africani in cui è nata (Nigeria, Benin, Togo e Ghana) convive armoniosamente con l’islam e il cristianesimo.

Per il vudù l’obiettivo principale non è la salvezza delle anime, ma trovare con l’aiuto dei loa la soluzione immediata ai problemi quotidiani.

Il vudù non propone dogmi né ha testi sacri. Vuole orientare i suoi devoti a trovare un equilibrio tra l’aspetto naturale e quello soprannaturale, così come tra le forze del bene e del male nella vita di ogni giorno.

Secondo il vudù, i loa aiutano la gente in cambio di cerimonie rituali, offerte e sacrifici in loro onore.

Gli impegni dell’adepto con il loa sono ineludibili, perché se non si rispettano ci si espone a severi castighi. Ci si muove quindi in un mondo magico, e nel caso dello Yuyu si tratta di magia negra.

Un altro degli esempi più impressionanti di schiavitù sessuale è quello che si sta sviluppando in vari Paesi della costa occidentale del continente africano.

In Ghana (diventato indipendente dal Regno Unito nel 1957), Togo (indipendente dalla Francia e dal Regno Unito nel 1960), Benin (indipendente dalla Francia nel 1960) o Nigeria (indipendente dal Regno Unito nel 1960) sono ricomparse le cosiddette schiave religiose.

Si calcola che più di 30.000 bambine vivano legate a un sacerdote-feticcio servendo da oggetto sessuale con la scusa di placare gli spiriti.

In un rapporto intitolato “Le Bambine Dimenticate”, elaborato dalla Società Anti-Schiavitù, si denuncia l’esistenza di schiave religiose nell’Africa occidentale, e si assicura di aver trovato bambine di otto anni costrette a compiere brutali atti sessuali. Sono schiave nel senso completo del termine.

Al giorno d’oggi, in vari Paesi africani bambine e adolescenti vengono offerte come forma di sacrificio volontario dai loro genitori a personaggi ritenuti sacri. Una volta nelle mani del sacerdote, queste ragazze vengono usate per svolgere estenuanti lavori domestici e orrendi servizi sessuali.

Di fronte alla schiavitù sessuale, qualcosa inizia a muoversi in senso positivo. Nel marzo di quest’anno Ewuare XI, leader del Regno di Benin, nello Stato nigeriano di Edo, ha invocato maledizioni sui sacerdoti (houngan) e sulle sacerdotesse (mambo) che realizzavano rituali di yuyu.

In questo modo, il cosiddetto “oba” di Benin, titolo che deriva dalla lingua yoruba, importante gruppo etnico dell’Africa, e significa re o governante, spera che il divieto della magia nera rappresenti l’inizio di una nuova era nella lotta contro il traffico di esseri umani nel Paese.

  • 1
  • 2
Tags:
africamagiareligionischiavitùsesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni