Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come realizzare una consacrazione speciale a San Michele Arcangelo

ST MICHAEL ARCHANGEL
Condividi

La preghiera di consacrazione chiede all'arcangelo di difendere la propria famiglia da tutti i nemici spirituali

All’interno della Chiesa cattolica ci sono varie tradizioni devozionali con cui poter consacrare se stessi e la propria famiglia a Dio, invocando la speciale intercessione di un santo. Una delle preghiere di consacrazione più popolari è la “Consacrazione Totale a Gesù attraverso Maria”, promossa da San Luigi Maria Grignion de Montfort.

Una preghiera di consacrazione pone essenzialmente la propria anima (e quella dei membri della propria famiglia) nelle mani spirituali di un coadiutore celeste. Si invoca quindi la sua assistenza spirituale e si sviluppa uno stretto rapporto con questo santo particolare.

Oltre a consacrarsi a Gesù attraverso Maria, molte persone nel corso della storia hanno realizzato una consacrazione a Dio mediante San Michele Arcangelo. È una consacrazione speciale che invoca il suo aiuto contro tutti i nemici spirituali. Ad esempio, poco dopo che Papa Francesco era stato eletto ha consacrato tutto il Vaticano a San Michele.

Riportiamo un’antica preghiera di consacrazione che secondo alcune fonti è collegata al santuario del Monte Gargano, uno dei siti cristiani più antichi dedicati a San Michele Arcangelo. Può essere usata per affidare tutta la famiglia alla protezione del santo arcangelo.

Principe nobilissimo delle angeliche Gerarchie, valoroso guerriero dell’Altissimo, amatore zelante della gloria del Signore, terrore degli angeli ribelli, amore e delizia di tutti gli Angeli giusti, Arcangelo San Michele, desiderando io di essere nel numero dei tuoi devoti, a te oggi mi offro e mi dono.

Pongo me stesso, il mio lavoro, la mia famiglia, gli amici e quanto mi appartiene sotto la tua vigile protezione.

È piccola la mia offerta essendo io un misero peccatore, ma tu gradisci l’affetto del mio cuore.

Ricordati che se da quest’oggi sono sotto il tuo patrocinio tu devi assistermi in tutta la mia vita.

Procurami il perdono dei miei molti e gravi peccati, la grazia di amare di cuore il mio Dio, il mio caro salvatore Gesù, la mia dolce Madre Maria, e tutti gli uomini miei fratelli amati dal Padre e redenti dal Figlio.

Impetrami quegli aiuti che sono necessari per arrivare alla corona della gloria.

Difendimi sempre dai nemici dell’anima mia specialmente nell’ultimo istante delle mia vita.

Vieni in quell’ora, o glorioso Arcangelo, assistimi nella lotta e respingi lontano da me, negli abissi d’inferno, quell’angelo prevaricatore e superbo che prostrasti nel combattimento in Cielo.

Presentami, allora, al trono di Dio per cantare con te, Arcangelo San Michele, e con tutti gli Angeli lode, onore e gloria /a Colui che regna nei secoli eterni.

Amen.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni