Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La toccante lettera del vescovo che lascia tutto per diventare monaco trappista

LORENZO VOLTOLINI
Facebook Lorenzo Voltolini
Condividi

“Non fuggo dal mondo, vi entro in una dimensione diversa, quella contemplativa”, afferma. Ecco le immagini del monastero, luogo di pace

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Lorenzo Voltolini, arcivescovo di Portoviejo (Ecuador), ha sorpreso tutti. Nato il 20 maggio 1948 a Poncarale (Brescia), dopo l’ordinazione sacerdotale è stato inviato come missionario in Ecuador per lavorare nella diocesi di Latacunga.

Col passare degli anni, Papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo ausiliare di Portovejo, e nel 2007 è stato nominato arcivescovo di quell’arcidiocesi da Benedetto XVI. Negli ultimi giorni, dopo circa un quarto di secolo come vescovo, Papa Francesco ha accettato la sua rinuncia per limiti di età (70 anni).

Quello che fino a questo momento potrebbe sembrare un percorso comune come missionario, sacerdote e vescovo in una regione dell’America Latina, negli ultimi mesi si è trasformato in notizia quando è trapelata una sua decisione singolare – e che non ha nulla a che vedere con scandali, accuse o crisi di fede –, confermata attraverso una toccante lettera diffusa anche dalla Conferenza Episocopale Ecuadoregna.

“Mi sento piuttosto stanco a livello spirituale, e penso che molti l’abbiano notato, soprattutto dopo il terremoto del 2016, che ha sconvolto il ritmo della mia vita e di quella di tutta l’arcidiocesi di Portoviejo. Penso che sia saggio lasciare il posto a un’altra persona più giovane e in grado di gestire una Chiesa locale che attraversa una crisi positiva di crescita”, ha affermato.

Voltolini ha riferito che dal 2007 ha iniziato a frequentare assiduamente il monastero trappista di Santa María del Paraíso a Salcedo, nella provincia di Cotopaxi, uno splendido luogo di pace che potete scoprire in queste immagini:

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni