Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconChiesa
line break icon

La toccante lettera del vescovo che lascia tutto per diventare monaco trappista

LORENZO VOLTOLINI

Facebook Lorenzo Voltolini

Pablo Cesio - pubblicato il 19/09/18

“Non fuggo dal mondo, vi entro in una dimensione diversa, quella contemplativa”, afferma. Ecco le immagini del monastero, luogo di pace

Lorenzo Voltolini, arcivescovo di Portoviejo (Ecuador), ha sorpreso tutti. Nato il 20 maggio 1948 a Poncarale (Brescia), dopo l’ordinazione sacerdotale è stato inviato come missionario in Ecuador per lavorare nella diocesi di Latacunga.

Col passare degli anni, Papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo ausiliare di Portovejo, e nel 2007 è stato nominato arcivescovo di quell’arcidiocesi da Benedetto XVI. Negli ultimi giorni, dopo circa un quarto di secolo come vescovo, Papa Francesco ha accettato la sua rinuncia per limiti di età (70 anni).

Quello che fino a questo momento potrebbe sembrare un percorso comune come missionario, sacerdote e vescovo in una regione dell’America Latina, negli ultimi mesi si è trasformato in notizia quando è trapelata una sua decisione singolare – e che non ha nulla a che vedere con scandali, accuse o crisi di fede –, confermata attraverso una toccante lettera diffusa anche dalla Conferenza Episocopale Ecuadoregna.

“Mi sento piuttosto stanco a livello spirituale, e penso che molti l’abbiano notato, soprattutto dopo il terremoto del 2016, che ha sconvolto il ritmo della mia vita e di quella di tutta l’arcidiocesi di Portoviejo. Penso che sia saggio lasciare il posto a un’altra persona più giovane e in grado di gestire una Chiesa locale che attraversa una crisi positiva di crescita”, ha affermato.

Voltolini ha riferito che dal 2007 ha iniziato a frequentare assiduamente il monastero trappista di Santa María del Paraíso a Salcedo, nella provincia di Cotopaxi, uno splendido luogo di pace che potete scoprire in queste immagini:

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
ecuadormonacirinunciatrappistivescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni