Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconFor Her
line break icon

Quella volta in cui Dio “mi ruppe” una gamba. E fu una vera grazia!

DAD WITH DAUGHTER

Shutterstock

5pani e 2pesci - pubblicato il 18/09/18

Una delle grazie più belle della mia vita. La preghiera dell’immobile, ecco cos’ero. Una preghiera del cuore. Finalmente sono stato con Chiara e Maria tutto il giorno (e tutti i giorni) per tre mesi. Appena sono stato meglio preparavo il pranzo ed accoglievo l’allegra famigliola che tornava a casa. Per la prima volta sono riuscito a godere di quanto avevo, senza guardare l’orologio, né stressarmi nel lavorare a tutti i costi. A casa nostra si respirava un profumo di serenità mai sentito. Mia moglie non si é mai sentita così tanto amata e vista. Le mie due piccole donnine tornavano a casa urlando “papa’!!! il mio papa’!!!” e quando Ale le andava a prendere a scuola l’unica loro preoccupazione era se papone era a casa, davvero non potevano crederci di avermi lí con loro tutto il tempo; non ho mai letto così tante storie e approfondito l’arte di comporre collane e braccialetti da principessa in vita mai come in quei giorni.




Leggi anche:
Ho incontrato il Signore una mattina di maggio

Poi grazie a Dio sono guarito, a giugno ero quasi a posto, e a luglio con l’arrivo di Samu ero già un leone. Ma non ero più quello di prima, il Signore aveva rotolato la pietra (e pure a gamba tesa direi). Noi lottiamo con Lui, ed in questa lotta portiamo frutto come Giacobbe a Penuel:

Giacobbe rimase solo e un uomo lottò con lui fino allo spuntare dell’aurora. Vedendo che non riusciva a vincerlo, lo colpì all’articolazione del femore e l’articolazione del femore di Giacobbe si slogò, mentre continuava a lottare con lui. Quegli disse: “Non ti chiamerai più Giacobbe, ma Israele, perché hai combattuto con Dio e con gli uomini e hai vinto!”. Spuntava il sole, quando Giacobbe passò Penuel e zoppicava all’anca. (Gen32,25-32)

QUI IL LINK ALL’ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
famigliaprovvidenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni