Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 22 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Come individuare le carenze affettive nei bambini

web-trafficking-child-boy-sad-alone-shutterstock_550434661-eakachai-leesin-ai

Shutterstock / Eakachai Leesin

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 17/09/18

Aspetti che potrebbero indicare che un bambino ha problemi affettivi

Le carenze affettive interessano le persone di ogni età, cultura e classe sociale, e si manifestano in modo diversi in base alla loro situazione.

Dalla nascita all’adolescenza, ecco alcuni aspetti che potrebbero denotare carenze affettive in base alle varie tappe della crescita.

Durante la prima infanzia

I bambini che piangono per richiamare l’attenzione, che sorridono poco e che contraggono spesso malattie infettive.

Molti hanno anche problemi digestivi come la stitichezza, che possono anche perdurare con la crescita.

In età prescolare e scolare

I disturbi del linguaggio di un bambino possono indicare che soffre di carenze affettive. Disturbi come problemi di locuzione, povertà di vocabolario o difficoltà grammaticali e sintattiche.

In età scolare

Alcuni bambini presentano disturbi dell’apprendimento pur essendo intelligenti, ma viene dato loro un coefficiente intellettivo tra il 65 e il 95 perché non riescono a svolgere correttamente le prove per problemi di concentrazione. Per questo, molti di questi bambini sperimentano spesso fallimenti scolastici e hanno un basso indice di autostima.

Sono bambini che si sminuiscono, che negano il proprio valore. Si considerano dei falliti.

Dubitano di se stessi quanto alla simpatia che possono suscitare negli altri. Pensano: “Nessuno mi vuole bene”, “Non sono amabile” o “Quello che mi succede non importa a nessuno”. Per questo sono molto insicuri, si sentono esclusi e non trovano il loro posto. Credono anche di dare fastidio.

Durante la preadolescenza

Presentano disturbi del comportamento, atteggiamenti di inibizione, ritrazione, opposizione e ribellione. Anche se sono relativamente socievoli e a volte estroversi, temono di essere rifiutati dal gruppo, per cui tendono a integrarsi ad ogni costo. Da ciò deriva l’importanza dei rapporti sociali in questa tappa, visto che determinerà la loro condotta futura.

Nell’adolescenza

Nell’adolescenza i comportamenti sono strani e gli atti impulsivi. L’iperattività è molto frequente.

Gli adolescenti si entusiasmano facilmente per progetti proposti da persone più grandi. Cercano il riconoscimento e l’affetto altrui per poter potenziare la propria autostima.

Dall’altro lato, in apparente contraddizione con quanto detto in precedenza, non vogliono responsabilità e sono ribelli nei confronti delle norme. In questa fase in genere appaiono le prime dipendenze, come quella dall’alcool, dalle droghe…

I vuoti affettivi si colmano solo con l’amore. Fin dai primi anni è essenziale che i bambini sentano l’amore sincero e profondo che le madri, i padri e la vera famiglia possono dar loro per il resto della vita.

Tags:
affettobambiniproblemi
Top 10
See More