Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

71 anni, vedovo e un desiderio che si avvera: diventare prete

WHITE,PRIEST,ALB,VESTMENTS
Condividi

Sabato 15 settembre l'ordinazione a Bologna di Don Giuseppe Mangano. "Mia moglie oggi sarebbe felice", dice lui alla vigilia dell'ordinazione sacerdotale

La chiamata del Signore può arrivare in qualsiasi momento, anche a 71 anni. Lo sa bene Don Giuseppe Mangano, originario di Corato in provincia di Bari, padre di uno chef e nonno di tre nipoti, che ha deciso di diventare sacerdote dopo essere rimasto vedovo nel 2008.

Da 50 anni a Bologna

Residente a Bologna da oltre 50 anni, Don Giuseppe da cinque anni è diacono permanente e presto sarà consacrato come sacerdote (Corato Live, 13 settembre).

Sabato alle 17:30 è prevista l’ordinazione sacerdotale e domenica alle 11 celebrerà la sua prima messa.

I dubbi di Caffarra

Una vocazione, quella del futuro sacerdote, nota anche alla moglie che, in punto di morte, ha auspicato questo futuro per il marito: «Oggi sarebbe felice – dice Giuseppe a TgCom (13 settembre) – sapeva che ci tenevo».

CARLO CAFFARRA

La strada di Giuseppe verso il Signore non è stata priva di difficoltà: il precedente cardinale, Carlo Caffara, aveva qualche dubbio in merito alla sua vocazione. Cambia tutto con l’arcivescovo Marco Zuppi: «Una volta ascoltata la mia storia mi ha abbracciato».

E così la sua parabola è terminata con il lieto fine. Sabato a pregare con lui ci saranno suo figlio – che è emigrato negli Stati Uniti – e i nipoti, Francesca di 15 anni e i due gemellini di dieci, Vasco e Giuseppe.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni