Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconStile di vita
line break icon

Gli opposti anziché escludersi nel pensiero cristiano si abbracciano!

LION HUG BABYGIRL

Pixabay

PEPEONLINE - pubblicato il 13/09/18

Ricchezza e povertà

L’idea cristiana di carità non ispira una concezione collettivista della società e dell’economia. Gli scolastici spagnoli del sedicesimo secolo (da essi John Locke attinse a piene mani) e Rosmini affermavano che l’uomo, in quanto è creato libero, ha il diritto di possedere i suoi beni e il frutto del suo lavoro. Obbligarlo a condividere il frutto del suo lavoro con qualcun altro contro la sua volontà è quindi profondamente ingiusto. La tassazione obbligatoria a beneficio dei poveri è una forma di “carità coatta” (l’espressione è di Rosmini) che trasforma i poveri in parassiti senza dignità e trasforma lo stato in un leviatano che schiaccia l’economia e la società civile.




Leggi anche:
I 20 santi che hanno rivoluzionato la storia dell’Occidente

La carità verso i poveri deve essere libera per definizione. Ha detto di recente monsignor Cafarra di Bologna:

la carità non è un dovere sociale, la carità è una promessa fatta a Dio, la promessa di amare la persona umana e tutte le persone (…) la carità non è una funzione del welfare, la carità può essere offerta… ma nessuno la può pretendere. (Repubblica, 30 novembre 2005).

Il welfare non è figlio del cattolicesimo ma del calvinismo, che sostituisce la carità con l’altruismo. Le prime forme di welfare furono introdotte nell’Inghilterra vittoriana, non nell’Italia democristiana (vedi gli studi di Rothbard “Catholicism, Protestantism, and Capitalism” e “Readings on Ethics and Capitalism, Part I: Catholicism”).




Leggi anche:
Le opere di carità non rischiano di favorire chi vive di espedienti?

Si direbbe proprio che l’idea cristiana della carità ispiri proprio una concezione liberale della società e dell’economia. Se non c’è proprietà privata, non c’è neppure carità. Che cosa posso donare agli altri se non possiedo nulla? Ma il bello dell’economia di mercato è che diffonde il benessere fra il maggior numero possibile di persone. Certo il mercato tende ad emarginare ed escludere dal benessere quelli che non riescono ad essere competitivi. Aiutare queste persone a costruire delle imprese competivive (attraverso prestiti, consulenze ecc.) è un atto di carità che fa bene anche al mercato nel suo insieme: quanti più numerosi sono i soggetti competitivi in grado di consumare i beni prodotti, tanti più beni vengono prodotti per tutti (in questo il mercato è simile al paradiso). Un Rockfeller in una società di poveri è destinato ad impoverirsi, perché i prodotti delle sue industrie restano invenduti. Elementare principio economico. Ma resta un’ultima domanda inevasa. Cristo ha detto che è più facile per un cammello passare per la cruna di un ago che per un ricco entrare nel regno dei cieli. Ma la ricchezza di cui parla non è tanto una quantità eccessiva di beni posseduti ma un atteggiamento psicologico di eccessivo attaccamento ad essi. Il ricco è colui che delle sue ricchezze si fa idolo e non le considera per quello che sono: strumenti da impiegare in vista di uno scopo ideale. L’ideale dell’amore per Dio, per se stessi e il prossimo.

QUI IL LINK ALL’ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
pensiero cristiano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni