Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Chiara Corbella potrebbe essere elevata agli altari per “virtù eroiche”

Chiara and Enrico Corbella
Condividi

Laica e madre di famiglia, è morta a 28 anni per non mettere in pericolo la vita del figlio che portava in grembo con le cure che avrebbero potuto guarirla dal cancro

Il miracolo della vita: Francesco

Chiara Corbella, che per un certo periodo ha fatto parte del Rinnovamento Carismatico e dal suo fidanzamento ha condiviso il suo percorso con i frati francescani di Assisi, racconta in una testimonianza scritta nel gennaio 2011 le difficoltà della sua vita, il fidanzamento con Enrico e poi il matrimonio: “Nel matrimonio il Signore ha voluto donarci dei figli speciali: Maria Grazia Letizia e Davide Giovanni ma ci ha chiesto di accompagnarli soltanto fino alla nascita ci ha permesso di abbracciarli, battezzarli e consegnarli nelle mani del Padre in una serenità e una gioia sconvolgente”.

“Ora ci ha affidato questo terzo figlio, Francesco che sta bene e nascerà tra poco, ma ci ha chiesto anche di continuare a fidarci di Lui nonostante un tumore che ho scoperto poche settimane fa e che cerca di metterci paura del futuro, ma noi continuiamo a credere che Dio farà anche questa volta cose grandi”.

Chiara ha incontrato Papa Benedetto XVI nel maggio 2012, poco prima della sua morte, e portava tra le braccia un miracolo: Francesco, il figlioletto che continua a crescere sano e forte.

In alcune dichiarazioni rilasciate ad Aleteia, il postulatore della causa, padre Gambalunga, ha indicato che la vita di Chiara Corbella è trascorsa normalmente fino ai 28 anni, con i gesti che mostravano una persona illuminata dalla presenza di Gesù e Maria, “cercata e amata”, condivisa con familiari, amici e chiunque incontrasse offrendo la sua testimonianza.

Il centro di aiuto “Francesco e Chiara” per la vita di Assisi ha conferito il III Premio Internazionale “Una luce per la vita” alla memoria di Chiara Corbella Petrillo domenica 9 settembre nella Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli (Assisi).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni