Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
San Pancrazio
home iconSpiritualità
line break icon

Dove trovo la mia autostima spirituale?

Carlos Sánchez Pimienta-CC

padre Carlos Padilla - pubblicato il 11/09/18

Lo sguardo mutevole degli uomini non mi offre l'autostima di cui ho bisogno per poter amare bene il mio prossimo

Agli occhi di Dio valgo molto. Ben più di quanto penso di valere. Spesso, però, vivo mendicando amore e riconoscimento, sapendo che tutto in questa vita è fugace. Oggi mi lodano e mi elogiano, domani mi dimenticheranno o mi condanneranno. La fama e l’adulazione sono fugaci, come il disprezzo e il rimprovero.

Solo io conosco la verità della mia anima. Solo io so davvero chi sono. Dio ed io.

È vero che a volte mi spavento vedendo la mia povertà e la mia fragilità. Chi dà valore alla mia vita, ai miei passi, alla mia anima? Chi sono io agli occhi degli uomini? Chi sono io agli occhi di Dio?

Giudico e condanno molte delle mie azioni e omissioni. Critico le mie parole. I miei peccati mi spaventano. Dov’è il valore che il mondo non mi dà? Mi sento così fragile agli occhi degli uomini…

Ma so che i loro sguardi mi dicono oggi una cosa e domani un’altra. Chi conosce davvero ciò che è nascosto nelle pieghe del mio cuore?

Lo sguardo di Gesù è l’unico che arriva nel profondo della mia anima attraversando tutti i muri che ho alzato per rendermi forte. La mia autostima a volte diminuisce, quando cerco di far sì che il mondo mi riaffermi e mostri tutto ciò che valgo.

Giorni fa leggevo: “L’autostima si può considerare una valutazione positiva di se stessi, una sensazione di autoaccettazione, di ‘valere’ in qualche modo, di constatare in se stessi una certa bontà e capacità di fondo; il tutto unito alla conoscenza realistica dei propri limiti e delle proprie difficoltà, che non smentiscono la valutazione positiva. Un’autostima eccessiva può diventare un modo per coprire le proprie fragilità”.

Una sana autostima mi parla dell’essere capace di accettare sia i miei doni e i miei talenti che le mie debolezze e fragilità. Mi accetto come sono, e non pretendo di cercare la mia pace nel giudizio degli uomini.

  • 1
  • 2
Tags:
autostimaspiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni