Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 17 Maggio |
San Pascual Baylón
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

RAGAZZA, LETTURA, LIBRO

Shutterstock

Annalisa Teggi - pubblicato il 08/09/18

Dall'alto dei cieli ai meandri del corpo umano c'è spazio per commuoversi, riflettere, stupirsi

Partiamo dall’alto, cioè da lei: Maria. Lei è una pioggia di operatività amorosa.

Non fosse per lei, non esisterebbe la Divina Commedia, tra l’altro: l’intero poema nasce perché la Madonna si accorse di un uomo smarrito nella selva e volle portarlo in Paradiso. A Dante va il merito di aver dipinto la Madonna nella sua veste più autentica, una madre che tuttora s’adopera per i figli.

Il cardinale Angelo Comastri ha scritto un libro che raccoglie storie di conversioni che hanno per protagonista Maria, E’ stata lei!, motore vivo d’amore che si premura di soccorrere soprattutto quelli smarriscono la strada.

Ogni donna porta in sé un frammento di immagine di Lei, che ha redento la colpa di Eva. La francese Jo Croissant ci accompagna a scoprire il mistero del femminile, a riflettere attraverso le Scritture sul ruolo e sul compito che noi mamme e mogli abbiamo nella nostra quotidiana avventura.

Il matrimonio può essere un’avventura burrascosa, e non solo in casi estremi. Anzi lo è in tutti i casi; essendo luogo di incontro è anche terreno di scontro. Quando si sale su una barca, si mette in conto di poter naufragare. Carla e Pio sono stati generosi a raccontare il loro amore imperfetto, nato come una promessa d’eternità e poi inciampato e poi ricostruito. Ogni famiglia li dovrebbe ringraziare di cuore per la libertà di aver condiviso la parte meno presentabile dell’amore.

E da qui il passo è breve, fino alle viscere. Scendere nella pancia è fare i conti con l’aspetto più istintuale di noi. Si dice “reazione di pancia”, “passione viscerale”. L’intestino è un organo che non si mette in copertina, eppure ha un ruolo decisivo per l’intera persona. Basti pensare che viene definito “il secondo cervello”; conoscerlo è qualcosa di più di una semplice competenza medica. Giulia Enders ci accompagna a scoprirlo.

Questo brevissimo viaggio che i libri di questa settimana ci hanno permesso di fare si conclude nel luogo umano più simile alla premura di Maria, da cui abbiamo cominciato: gli ospedali, i luoghi di cura. L’uomo non è padrone della vita, ma è suo alleato; in un tempo in cui si sta imponendo un pensiero nefasto di autodeterminazione sulla vita e la morte, gli ospedali ci raccontano un’umanità all’opera per custodire la parte più fragile di noi, il corpo. E chi compie questo atto di cura, sa bene – lo sappiamo noi tutti – che c’è in ballo anche il destino dell’anima.

Tags:
libri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni