Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Santa Teresa de los Andes
home iconFor Her
line break icon

“Ne vuoi ancora?”. Quel cibo condiviso che dalla bocca passa all’anima

VASSOIO, MANI, DOLCI

Shutterstock

Pane e Focolare - pubblicato il 05/09/18

Francesco, sentendo il frate che si lamenta, sveglia tutti gli altri frati e condivide il pane con lui, e invita anche gli altri a mangiare insieme a loro. Fa spezzare quindi il digiuno a tutti, anche per non far sentire in colpa quel frate che non ce la faceva più dalla fame. Da questo si deduce l’attenzione che Francesco aveva nei confronti dei frati: ha voluto compiere un gesto di condivisione totale anche del bisogno materiale dell’altro.
BREAD
Shutterstock-TalyaAL

La nostra tavola, alla luce dell’insegnamento di San Francesco, è condivisa, anche se non fisicamente, con i poveri. La vita di un convento francescano si basa, da un punto di vista economico, sulle offerte. Il criterio che si applica è il seguente: metà di quello che arriva va alla mensa dei frati e metà alla mensa dei poveri. Questo è l’insegnamento di Francesco: che si riceva tanto o poco, tutto viene comunque condiviso. Come noi siamo sostenuti dalla carità della gente, così noi con la carità che riusciamo a fare sosteniamo la vita dei più poveri.

Padre Marco, quale legame c’è tra cristianesimo e cultura della tavola?

Il legame più profondo deriva dalla mensa eucaristica: durante l’Eucarestia spezziamo il pane e beviamo il vino. E’ dall’Eucarestia che deriva tutto il significato che il cristiano dà alla tavola: è un gesto di condivisione del cibo e di ringraziamento, proprio come l’Eucarestia che è sostanzialmente il sacramento del ringraziamento per il dono della presenza di Cristo dentro la storia. Così anche la mensa diventa un momento sacro e sacramentale per la condivisione del cibo e la possibilità di vivere una fraternità, una comunità, perché nel resto della giornata ogni frate ha le sue incombenze.


BAMBINO, PASTA, PRANZO

Leggi anche:
Per nutrirti davvero devo mettere in tavola la mia anima

C’è un legame fortissimo tra il cristianesimo e la tavola. La tavola è la piccola chiesa. E’ per questo che noi frati, come ho ricordato prima, abbiamo l’obbligo di mettere l’abito nei due luoghi più importanti del convento, il coro e il refettorio. Questo la dice lunga sull’importanza che ha la mensa. Se un frate per impegni pastorali non può essere in refettorio, deve chiedere il permesso al superiore. Così come fanno i figli … o come dovrebbero fare i figli!

Questa vostra regola è di grande esempio per la vita familiare, dove purtroppo sempre più raramente si condivide la cena.

Il Concilio Vaticano II dice che la famiglia è la chiesa domestica, e questo deve potersi esprimere in alcuni gesti, che abbiamo bisogno di compiere insieme, non per rispettare delle regole, ma proprio per essere aiutati a riconoscere il valore della vita stessa. Uno dei momenti di cedimento della famiglia è proprio la mancata condivisione della mensa. E’ proprio qui che si vede la visione cristiana della vita: in molte culture il mangiare insieme è un surplus, invece per la cultura cristiana è un momento importante.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
cibofamigliafrancescani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
2
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni