Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 06 Dicembre |
San Nicola di Bari (da Mira)
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Il sorriso di Fabrizio Frizzi rivivrà per le famiglie dei bambini ammalati

FABRIZIO FRIZZI

Università Campus Bio-Medico di Roma I CC BY-NC-SA 2.0

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 02/09/18

Unitalsi Lombardia intitola al conduttore, storico testimonial, la casa d'accoglienza che ospiterà a Milano genitori e parenti, in difficoltà economiche, dei piccoli ricoverati negli ospedali d'eccellenza del capoluogo lombardo

Per 15 anni, Fabrizio Frizzi stato era il volto ufficiale della Giornata nazionale dell’Unitalsi. E in prima persona ha accompagnato i malati a Lourdes così come ha condotto molte manifestazioni nella Basilica sotterranea di San Pio X davanti a 15.000 persone, malati e volontari.

Di loro, ricordava in una testimonianza rilasciata a Tv2000 «colpiva il sorriso e la gioia di stare insieme in quel momento speciale» (Famiglia Cristiana, 26 marzo).

Il volto sorridente del conduttore era quello di un testimonial vero, sincero, vicino alle sofferenze di quelle persone che si recavano a Lourdes alla ricerca di una grazia o semplicemente per pregare la Madonna.

“Progetto dei piccoli”

Quel suo viso sereno e ottimista, tornerà a rivivere, in qualche modo, tra le famiglie dei piccoli ammalati che saranno ospiti nella Casa d’Accoglienza che Unitalsi Lombardia ha deciso di dedicargli a Milano.

Sono numerosi, infatti, i genitori costretti a lasciare le loro case per il ricovero dei loro bambini nelle grandi strutture ospedaliere milanesi. Eprendendo spunto dal “Progetto dei piccoli” di Unitalsi, già in atto in alcune città nazionali, nascerà la casa di accoglienza “Fabrizio Frizzi”, testimonial e volontario dell’Unitalsi.


FABRIZIO FRIZZI

Leggi anche:
Fabrizio Frizzi era devoto alla Madonna e a santa Gemma Galgani

Difficoltà economiche

Il “Progetto dei piccoli” è nato dall’attenzione ai bisogni delle famiglie incontrate nei pellegrinaggi e nelle attività quotidiane organizzate dall’Unitalsi sui territori.

La difficoltà, soprattutto economica, di affrontare lunghi periodi fuori dal luogo di residenza per poter curare i propri bambini nei centri pediatrici di eccellenza è una delle preoccupazioni che l’Unitalsi ha voluto affrontare per dare sostegno alle famiglie che presentano questa esigenza.

I centri d’eccellenza pediatrica

A Milano infatti sono presenti centri di cura pediatrica di eccellenza uno di questi è l’ospedale Vittore Buzzi per i casi necessitanti di consulenza chirurgica pediatrica e una collaborazione con la Cardiochirurgia del Policlinico San Donato per i bambini necessitanti di cure cardiochirurgiche.

L’ospedale San Raffaele ha al suo interno un reparto pediatrico che si occupa della diagnosi e cura delle patologie pediatriche e dell’adolescenza, in particolare della endocrinologia, diabetologia, allergologia, gastroenterologia e immunoematologia. È Centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura del diabete mellito in età pediatrica e adolescenziale; Centro di riferimento per la diagnosi e la cura dell’ipotiroidismo congenito e dell’iperplasia surrenalica congenita, Centro referente per alcune malattie rare.


CARRÀ FRIZZI

Leggi anche:
La Carrà non pensa sia tardi per fare qualcosa per Fabrizio Frizzi (VIDEO)

«A Milano – dice il presidente di Unitalsi Lombardi Vittore De Carli – mancava una struttura di questo tipo allora, una volta realizzata, abbiamo pensato di dedicarla a Fabrizio, al suo sorriso che per anni ci ha dispensato. Ecco tutti quelli che arriveranno nella casa troveranno in quella Casa un suo piccolo sorriso».


FRIZZI CLERICI

Leggi anche:
Antonella Clerici ricordando Frizzi si stupisce del mistero fecondo della morte

Tags:
fabrizio frizziunitalsi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni