Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconChiesa
line break icon

Ecco una utile mappa dei Fondi che ha istituito la Chiesa per poveri e senza lavoro

VASCO/BLUEPHOTO/CORDON PRESS

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 01/09/18

«La nostra diocesi di Lodi, con molte diocesi lombarde e italiane, ha costituito un “Fondo di Solidarietà per le Famiglie” in difficoltà per motivi di lavoro – ha detto il vescovo – lo ha dotato di una iniziale somma tratta dal fondo per la carità, e tende la mano perché questo fondo venga aumentato dallagenerosità dei fedeli, cittadini, famiglie, realtà finanziarie» (www.diocesi.lodi.it).

Vigevano

Anche la diocesi di Vigevano, in provincia di Pavia ha il suo Fondo Diocesano di solidarietà. Il fondo opera a favore delle persone che hanno subito uno sfratto e che sono senza abitazione, oppure che rischiano di perdere la casa, i poveri e chi è rimasto senza lavoro (www.caritasvigevano.it).

Brescia

La diocesi di Brescia dal 9 gennaio 2017 ha avviato li Fondo Diocesano di Mutua Solidarietà fra il Clero e alla F.A.C.I. (Federazione tra le Associazioni del Clero in Italia) per l’anno 2017.

L’obiettivo di quell’iniziativa è di manifestare aiuto a chi è malato e deve far fronte a spese onerose per curarsi e provvede al rimborso parziale di farmaci, visite specialistiche, spese odontoiatriche e altre prestazioni sanitarie per le persone meno abbienti (www.diocesi.brescia.it).

© DR

Sondrio

Nella diocesi di Sondrio si è registrata un’evoluzione del proprio Fondo diocesano. Più recente la trasformazione in “Fondo Dona Lavoro”, che ha permesso di sostenere in vario modo, compresa l’erogazione di borse lavoro attraverso la formula dei voucher, circa mille famiglie con i fondi raccolti di quasi 1 milione e 100mila euro.

Ora il contesto è mutato, i voucher sono stati trasformati in uno strumento meno agevole e il fondo diventa “Rete Lavoro” (www.laprovinciadisondrio.it).




Leggi anche:
Al Sud più italiani che stranieri nei centri Caritas

Bologna

Dal 2014 la diocesi di Bologna ha istituito il Fondo diocesano per le persone e le famiglie in difficoltà. A farsi promotore dell’iniziativa l’allora cardinale Carlo Caffarra (www.chiesadibologna.it).

Concordia-Pordenone

La diocesi di Concordia-Pordenone ha addirittura avviato nel 2009 ilFondo Diocesano di Solidarietà da destinare ai poveri sotto forma di contributo e di prestito.

La Chiesa si è trovata a dover fronteggiare richieste che riguardavano delle vere e proprie emergenze. Molti di coloro che hanno perso il lavoro dopo pochi mesi non hanno avuto più nessun ammortizzatore sociale e non sono stati più in grado di far fronte alle bollette e alle spese più urgenti. Famiglie intere di italiani e stranieri che si sono trovate senza la possibilità di pagare la luce e il gas. Per non parlare degli affitti (www.diocesi.concordia-pordenone.it).


SCHOOL CLASS

Leggi anche:
Un parroco assume due dipendenti per monitorare i bambini poveri del quartiere

Fano

A Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, la Caritas promuove l’integrazione di servizi pubblici e privati a favore delle famiglie in disagio abitativo, aumentando le possibilità di accoglienza. Il progetto “Sulla strada di casa” prevede la costituzione di una équipe territoriale sul disagio abitativo, l’attivazione di due mini appartamenti per housing sociale e la creazione di un fondo economico specifico per il sostegno al pagamento degli affitti e delle utenze di famiglie in difficoltà.

Macerata

A Macerata la diocesi ha lanciato il Il Fondo diocesano “La solidarietà a lavoro”, che si pone l’obiettivo di diffondere i valori della sobrietà, della fraternità, della gratuità e della condivisione che diventano aiuto concreto alle persone che si trovano in una situazione economica difficile.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
chiesapoveri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni