Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Contestato Papa Francesco”. Che bufala la storia del coro pro Viganò in Piazza San Pietro!

©EMANUELA DE MEO/CPP / Antoine Mekary | ALETEIA | I.MEDIA
Condividi

Caos mediatico senza freni. Anche autorevoli testate hanno ripreso la notizia completamente priva di ogni fondamento. Il coro era per il vescovo di Lucca…

Al termine dell’udienza papale da piazza San Pietro si alza un coro. A molti sembra di sentire: “Viganò, Viganò”, il nome dell’ex nunzio degli Stati Uniti, Carlo Maria Viganò, che in un memoriale di 11 pagine accusa Papa Francesco di aver taciuto gli abusi del cardinale di Washington, Theodore McCarrick.

Il caso era esploso a giugno scorso, quando il Papa lo aveva sospeso dall’incarico, provocando le sue dimissioni (La Repubblica, 29 agosto).

Un coretto, “Vi-ga-nò! Vi-ga-nò!”, che però non era tale. Secondo quanto confermano fonti presenti sul sagrato (e come si evince anche dal video del coro), il gruppo avrebbe inneggiato al vescovo di Lucca, monsignor Italo Castellani, che proprio in quei momenti si stava avvicinando al Papa. Non “Vi-ga-nò!”, dunque, bensì “I-ta-lo!”.

Nell’impazzimento anche mediatico di questi giorni, tra dossier e baruffe anche tra giornalisti e storici della chiesa, capita anche questo (Il Foglio, 29 agosto).

Leggi anche: Le accuse di monsignor Viganò contro Papa Francesco sono vere?

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.