Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Che bel gesto di Tiziano Ferro! Incoraggia i piccoli malati di cancro del “Bambin Gesù” (VIDEO)

Condividi

La popstar incontra Sara, una bambina in terapia nell'ospedale romano, prima di un suo concerto. E insieme postano sui social questo bellissimo messaggio

Tiziano Ferro è nel camerino dello stadio Olimpico. Prima del suo concerto a Roma, riceve la visita della piccola Sara, paziente dell’ospedale pediatrico “Bambin Gesù“.

Sara è una fan sfegatata del cantautore. Allora Tiziano la avvicina a sé e fa partire un videomessaggio, che poco dopo posterà sui suoi profili social. Si rivolge a tutti i piccoli amici di Sara che come lei sono ricoverati al “Bambin Gesù”. La popstar con le sue parole prova a trasferire loro un messaggio di ottimismo e speranza.

«Tutti quanti – dice il cantautore – devono sapere che presto le cose saranno sempre più belle. Siete molto fortunati ad avere vicino persone stupende che vi stanno aiutando». «E noi – conclude, stringendo Sara – vi mandiamo un bacio e un abbraccio!»

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.