Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Nella Confessione sacramentale non servono “dettagli angosciosi”

CONFESSIONAL

Shutterstock

Aleteia - pubblicato il 29/08/18

Nella risposta di San Pio X è chiaro che l’effetto principale dell’assoluzione sacramentale è conferire la grazia santificante perduta per via dei peccati mortali o danneggiata dai peccati veniali, ed è mediante la grazia santificante che vengono perdonati i peccati, non il contrario.

La forza di questa infusione di grazia è così travolgente che San Pio X afferma: ‘chi ha taciuto per pura dimenticanza un peccato mortale, o una circostanza necessaria, ha fatto una buona confessione purché abbia usata la debita diligenza per ricordarsene” (n. 753), pur sottolineando che “se un peccato mortale dimenticato nella confessione torna poi in mente, siamo obbligati ad accusarcene in un’altra confessione” (n. 754).

Alcune persone, mosse da pura ignoranza, vogliono ripetere intere confessioni perché sentono che non sono valide perché si è dimenticato qualcosa.

San Tommaso spiega che chi confessa tutti i peccati di cui si ricorda e, in modo generale, quelli che ha sinceramente dimenticato non sta procedendo in modo dissimulato, ma con semplicità, e in questo modo raggiunge il perdono (cfr. Summa Theologiae, Suplemento, q. 10, a. 5, sed contra), di modo che non si può considerare dissimulazione ciò che è solo una dimenticanza involontaria.


CONFESSIONAL

Leggi anche:
Vi piace la Confessione in privato? Ringraziate gli irlandesi!

Se capiamo bene quello che ho scritto ieri, ovvero che i peccati si confessano per specie e numero, e che si devono confessare integralmente quelli di cui ci si ricorda, è indubbio che la grazia divina viene comunicata mediante l’assoluzione sacramentale, e quindi che si riceve in modo valido il perdono divino dei peccati mediante l’assoluzione stessa.

Quando mettiamo l’accento più sulla confessione, abusivamente dettagliata, che sull’assoluzione cadiamo in una certa tendenza protestante, che considera quest’ultima una mera dichiarazione del fatto che i peccati confessati sono perdonati (cfr. Concilio di Trento, Canoni sul sacramento della penitenza, c. 9) e non come causa strumentale per l’infusione della grazia.

Riassumendo, non voglio sminuire l’importanza dell’integrità della confessione, ma solo mostrare che una certa impressione di scrupolosità è solo mancanza di Catechismo! Per essere integra, la confessione dev’essere chiara, completa, concisa e concreta. Bisogna andare direttamente alla specie di peccato e al numero, senza scendere necessariamente in dettagli angosciosi e storie interminabili.

Come il pubblico ministero accusa il reo solo della specie di crimine, dobbiamo accusarci sobriamente davanti al sacerdote dei nostri peccati. Questo è il risultato di una fede formata a livello dottrinale sulla natura dell’assoluzione. Ciò che è accade è l’ignoranza camuffata da raffinatezza delle informazioni, e da questo deriva l’abbondanza di teologia morale mal appresa e manca il buon vecchio catechismo di dottrina cristiana.

  • 1
  • 2
Tags:
confessione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni