Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconSpiritualità
line break icon

Indulgenze: cosa sono, e quali effetti hanno?

CONFESSIONAL

Shutterstock

Canção Nova - pubblicato il 27/08/18

“Il perdono dei peccati non risolve il problema delle nostre malattie spirituali. La penitenza rende migliore il nostro cuore”

“L’assoluzione sacramentale libera la persona dall’Inferno, l’indulgenza libera la persona dal Purgatorio”, spiega il sacerdote dell’arcidiocesi brasiliana di Cuiabá padre Paulo Ricardo de Azevedo Júnior.

A suo avviso, il perdono dei peccati non risolve il problema delle malattie spirituali dell’uomo, e quindi le indulgenze sono necessarie perché gli effetti del peccato vengano curati nel cuore umano.

Le indulgenze sono una realtà antica nella Chiesa cattolica, e nel corso del tempo sono state motivo di discussione per molti, ma anche un modo per pregare per i defunti e ottenere la remissione dei peccati.

In un’intervista rilasciata all’équipe di noticias.cancaonova.com, padre Paulo ha delineato una definizione semplice e chiara della realtà delle indulgenze, spiegando anche come sono nate nella Chiesa, qual è il loro obiettivo e cosa fare per ottenerle.

Come definirebbe le indulgenze in modo pratico e semplice?

Perché le persone possano capire cos’è un’indulgenza bisogna capire innanzitutto cos’è la pena temporale. Quando ci confessiamo, il sacerdote perdona la pena eterna. A causa dei nostri peccati meritiamo l’Inferno, e allora il sacerdote ci perdona i peccati, e in questo modo saremo salvi.

Allo stesso tempo, però, il peccato ha reso peggiore il nostro cuore, che non è pronto a entrare in cielo. Se mi confesso e muoio subito dopo la confessione sono salvo, ma non sono santo, perché ancora non amo Dio con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente.

La persona che muore in questa condizione va allora in Purgatorio, e lì si purifica.

L’indulgenza è la remissione del periodo da trascorrere in Purgatorio. L’assoluzione sacramentale libera la persona dall’Inferno, l’indulgenza la libera dal Purgatorio.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
indulgenze
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni