Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Febbraio |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Irlanda, Greg Burke dichiara: Papa Francesco incontrerà delle vittime di abusi

WYKORZYSTANIE SEKSUALNE DZIECI

Shutterstock

i.Media per Aleteia - pubblicato il 21/08/18

«Il Santo Padre incontra delle vittime», poiché viaggia in Paesi in cui gli abusi «sono una realtà» – ha dichiarato oggi, martedì 21 agosto, Greg Burke, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, mentre presentava a Roma il viaggio di Papa Francesco in Irlanda.

Il Santo Padre si recherà in Irlanda, a Dublino, e al santuario mariano di Knock, il 25 e 26 agosto, in occasione dell’Incontro Mondiale delle Famiglie. Per questi viaggi, che hanno un motivo particolare – ha spiegato Greg Burke – il Papa vuole che le tappe della visita “si concentrino” sull’avvenimento. Ecco perché non si recherà in Irlanda del Nord, a differenza di quanto tempo fa aveva evocato.

Comunque il capo della Chiesa cattolica dovrà soffermarsi sul problema degli abusi sessuali, di coscienza e di potere che hanno duramente colpito la Chiesa in Irlanda. Secondo Greg Burke, il Papa incontrerà delle vittime, come fa ogni volta quando viaggia in Paesi ove tali abusi «sono una realtà». I dettagli dell’incontro, però, non saranno resi noti che a posteriori, se le vittime lo desidereranno. «L’importante per il Papa è di ascoltarle», ha insistito il direttore della Sala Stampa.

Il problema degli abusi sarà anche al cuore della visita del vescovo di Roma nella pro-cattedrale cattolica di Dublino. Infatti il Papa si raccoglierà in silenzio nella cappella del Santissimo Sacramento, dove arde una candela in memoria delle vittime di abuso. Il Pontefice potrà anche toccare l’argomento durante uno dei sei momenti di allocuzione pubblica previsti nel corso del viaggio – specialmente quelli davanti alle autorità del Paese e davanti ai Vescovi.

«Patrono degli alcoolisti»

Greg Burke ha poi dato altri dettagli sul viaggio del Santo Padre. Così, dopo la visita di cortesia al Presidente della Repubblica, al suo arrivo sul suolo irlandese, il Papa pianterà un albero nel giardino della residenza del capo di Stato, come aveva fatto Giovanni Paolo II in occasione della sua visita, nel 1979.

E poi, lungo la strada per la pro-cattedrale, il pontefice sosterà brevemente davanti alle reliquie del venerabile Matt Talbot (1856-1925). Il processo di beatificazione di quest’operaio alcoolista ricuperato è in corso. Egli è pure visto come un esempio di pietà, di coraggio e di mortificazione della carne: spesso viene chiamato “il patrono degli alcoolisti”.

In ultimo, in assenza del sostituto per gli Affari Generali – mons. Edgar Peña Parra non entrerà in possesso delle proprie funzioni che il 15 ottobre – il Papa sarà accompagnato particolarmente dall’assessore della Segreteria di Stato, mons. Paolo Borgia. Un collaboratore laico della Segreteria di Stato ha ricevuto anch’egli un invito a far parte del seguito pontificio.

[Traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
abusialcolalcolismoirlanda
Top 10
See More