Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando finisce un matrimonio

ROZWÓD
Shutterstock
Condividi

Il divorzio porta all’impoverimento delle persone

Secondo gli ultimi dati disponibili, nel corso del 2016 ci sono stati in Spagna 96.824 divorzi, inoltre 4.353 separazioni e infine 117 dichiarazioni di nullità di matrimoni ecclesiastici, ossia in totale 101.294 matrimoni dissolti. A ricordarlo è un articolo pubblicato il 12 agosto sul sito del quotidiano El País e firmato da Miguel Ángel García Vega.

Si tratta di un calo importante rispetto al 2006, quando si registrarono nel Paese ben 145.919 matrimoni dissolti, vale a dire 126.952 divorzi, 18.793 separazioni e 174 dichiarazioni di nullità.

Dai dati emerge che la media nazionale è di 2,2 dissoluzioni di matrimoni ogni 1.000 abitanti, un tasso che aumenta ad esempio a 2,7 a Ceuta, a 2,5 in Catalogna e nella Comunità Valenciana e a 2,4 nelle Isole Canarie. Il tasso invece è al di sotto della media nazionale ad esempio in Estremadura (1,7), Castiglia e León (idem), Castiglia-La Mancia (1,9) o Galizia (2,0).

Con la sua media di 2,2 la Spagna si colloca al 21° posto della classifica mondiale, che è guidata dalla Russia (4,5 dissoluzioni di matrimoni ogni 1.000 abitanti). Seguono poi Bielorussia (3,7), Danimarca (3,4), Puerto Rico (idem) e Lituania (3,3).

Tempi e costi

Per quanto riguarda i tempi, l’iter di divorzio o separazione consensuale dura in circa due terzi dei casi (il 67,1%) meno di tre mesi, nel 21,7% dei casi da tre a cinque mesi, nell’8,5% da sei a undici mesi e infine solo nel 2,7% dei casi supera la durata di un anno, rivela El País, basandosi sui dati dell’Istituto Nazionale di Statistica (INE).

Per quanto riguarda invece la procedura in giudiziale (o contenziosa), solo nel 5,5% dei casi i tempi scendono al di sotto dei tre mesi. In un quarto dei casi, cioè il 25,6%, va da tre a cinque mesi, mentre in quasi la metà dei casi, ovvero il 43,1%, da sei a undici mesi. Poi in un altro quarto dei casi, ossia il 25,8%, ci vuole più di un anno.

Mentre negli Stati Uniti l’industria del divorzio rappresenta un giro d’affari di circa 50 miliardi di dollari (oltre 42 miliardi di euro), in Spagna il costo della procedura dipende dalla complessità del caso, scrive l’autore. Se si tratta di un divorzio consensuale il prezzo può variare da 2.000 a 4.000 euro. Se invece occorre passare da un giudice il costo può salire anche a 16.000 euro.

Anche l’iter di nullità di un matrimonio ecclesiastico ha un suo costo, spiega El País. Un avvocato esperto in diritto canonico può costare 2.500 euro, poi ci sono i periti da pagare (quando va dimostrata ad esempio l’immaturità psico-affettiva del nubendo) e infine le tasse giudiziarie. Un sacerdote ha definito perciò la riforma lanciata da papa Francesco nel suo Motu Proprio Mitis Iudex Dominus Iesus (2015), che renderebbe gratuiti i processi di nullità “una vera rivoluzione”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.