Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconSpiritualità
line break icon

Il Coro angelico dei Troni

Sailko - Opera propria, CC BY-SA 3.0,

I Troni nei mosaici del battistero di Firenze

don Marcello Stanzione - pubblicato il 17/08/18

Alla pari dei Serafini e dei Cherubini, con i quali compongono il primo ordine, i Troni sono angeli che bruciano dell’amore di Dio e dell’intelligenza divina, così come scrive Daniele: “Il suo trono era fiamme e fuoco”. “Attorno al trono c’erano ventiquattro troni su cui stavano seduti ventiquattro anziani vestiti di vesti bianche e con corone d’oro sul capo” (Ap 4,4); “perché l’Eterno degli eserciti regnerà sul monte di Sion e in Gerusalemme, fulgido di gloria in presenza dei suoi anziani” (Is 24,23).


Seraphim

Leggi anche:
Le manifestazioni angeliche dei Serafini ad alcuni mistici!

I ventiquattro troni sono certamente i troni di cui parla Paolo in Colossesi 1,16. Sui troni disposti intorno al trono di Dio sono seduti ventiquattro Anziani che fanno parte delle più alte gerarchie celesti. Dio, il sommo Pastore-Anziano dell’universo (cfr. Dan 7,9), e i ventiquattro Anziani formano il Celeste Collegio degli Anziani o Presbitero Celeste. Personalmente credo che questi Anziani, oltre ad adorare Dio e a presentargli le preghiere dei santi (cfr. Ap 4,10; 5,8; 11,16), governino con lui sugli angeli e sull’universo. Secondo alcuni studiosi, essi sarebbero i rappresentati della Chiesa glorificata; secondo altri, della Chiesa rapita, e secondo altri ancora essi sarebbero dodici profeti del Vecchio Testamento e i dodici apostoli dell’Agnello. Credo che queste conclusioni siano basate sulle seguenti ragioni:

a) I ventiquattro Anziani non hanno mai sperimentato la redenzione. In Apocalisse 4 essi cantano un inno a Dio Creatore; nel capitolo 5, sebbene cantino il cantico della redenzione, non lo cantano per se stessi, ma per gli uomini che sono stati riscattati dall’Agnello: “E ne hai fatto [di loro] un regno di sacerdoti e regneranno sulla terra” (v.10). Nei manoscritti più antichi viene usato il pronome “loro” (E hai fatto di loro), che qui si riferisce alla Chiesa. Se gli Anziani fossero la Chiesa , perché si riferirebbero ad essa dicendo “ loro”? Dovrebbero usare il pronome “ noi” (E hai fatto di noi” o “ E ci hai fatti re e sacerdoti), ma non è così perché essi non sono la Chiesa né sono rappresentati in essa. La versione protestante Diodati e Nuova Diodati, traducendo da manoscritti più recenti, scrive “E ci hai fatti re e sacerdoti”.

b) Apocalisse 7,14: “Io gli risposi: “Signore mio, tu lo sai”. L’apostolo Giovanni chiama uno degli anziani “Signore mio”, riconoscendo di essere in una posizione di autorità inferiore rispetto a lui. È logico supporre che egli non si sarebbe espresso così se si fosse trattato semplicemente di uomini di Dio, anche se elevati a un tale grado di gloria, in quanto…

c) se i ventiquattro Anziani rappresentassero la Chiesa, allora Giovanni, che è tra i più autorevoli esponenti di essa, dovrebbe essere uno degli Anziani, mentre invece non lo è. Egli non riconosce tra i 24 nemmeno uno degli undici apostoli, che a quel tempo dovevano già essere tutti con il Signore. Chi meglio di loro potrebbe rappresentare la Chiesa glorificata? Giovanni, inoltre, non riconosce nemmeno uno dei profeti del Vecchio Testamento. I ventiquattro Anziani siedono sui loro troni in quella che potremmo definire “ la stanza dei bottoni”, in cui si trova anche il trono di Dio, là dove vengono prese tutte le decisioni. Che essi facciano parte delle più alte gerarchie angeliche giustificherebbe l’espressione “Signore mio”, che Giovanni usò rivolgendosi a un di loro.

I Troni nella visione delle mistiche

Portare Dio, è questo il loro ruolo. Portarlo non solamente in cielo, ma portarlo a coloro a cui egli vuole comunicarsi. Essi sono esecutori dei decreti della sua giustizia e annunciatori della sua misericordia. La virtù teologale che è loro abitualmente associata è la speranza. San Bonaventura attribuiva loro inoltre l’umiltà. Forza e stabilità sono i Troni, per sempre inscindibili. È quello che esprime lo Pseudo-Dionigi: “Essi si allontanano senza compromesso da ogni bassezza. Sono tesi verso le altezze con una intensità sconosciuta dal nostro mondo. […] e si mantengono con tutta la forza, in modo inscindibile e ben ordinato intorno a Colui che è, nel senso pieno di questo termine, l’Altissimo” (La gerarchia celeste).


DOMINAZIONI

Leggi anche:
Dominazioni, gli angeli invocati per eretici, peccatori e infedeli

In conclusione, la Sacra Scrittura non ci dà nessun indizio riguardo alla natura e ai compiti di questo coro angelico, oltre al fatto di rivelare il suo nome a capo di una lista parziale: “In essa [la Parola]c’erano tutte le cose create in cielo e sulla terra, visibili e invisibili, Troni e Dominazioni, Principati e Potestà”.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
angelitroni
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni