Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Santa Teresa de los Andes
home iconNews
line break icon

Minacce, fango, ricatti. Questa è la sorte che tocca ad un parroco che aiuta i migranti

youtube

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/08/18

A quel punto, prosegue il sacerdote, «in quanto realtà d’accoglienza, iniziammo a ricevere i famosi 35 euro al giorno. Io non dovrei neanche dirlo—perché i soldi dovrebbero essere destinati in modo preciso, ma in questi anni ho utilizzato quei fondi per accogliere più persone [di quelle previste]. Ho pagato le utenze, il cibo, e i bisogni. Certamente contando sul fatto che qui non paghiamo l’affitto, ma comunque non è stato semplice. Non ci avvaliamo di operatori a pagamento, ma di professionisti volontari che non ci costano niente. In questo modo ho potuto accogliere 100 persone».




Leggi anche:
Ma perché gli italiani credono a panzane come il “prete che ringrazia Allah”?

Norme e metraggi

E non è finita qui. Oggi un parroco che prova a dare dignità ed integrare i migranti deve fare i conti anche con una rigorosa burocrazia.

«La politica locale e nazionale può forse attaccare il progetto di accoglienza appellandosi alle normative. Perché ora siamo tanti, e bisogna constatare che i metraggi siano giusti per il numero di ospiti. È una questione delicata, perché per me è come dire che una parrocchia non può fare la parrocchia a causa dei locali inadatti».

“Diamo fastidio alle cooperative”

Don Massimo è laconico. «Non so cosa succederà. Anche perché il nostro modello di accoglienza non piace a molti: siamo praticamente soli. Oltre a chi si oppone all’accoglienza, infatti, diamo fastidio anche alle cooperative perché utilizziamo molte meno risorse di loro. Ci definiscono un modello di accoglienza poco serio, ma la verità è che accogliamo tutti i ragazzi che loro scartano».


DOMESTIC VIOLENCE

Leggi anche:
Escalation di violenza in tutta Italia contro la Caritas. Solo perché accoglie i migranti

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
migrantiparroco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
2
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni