Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
San Francesco di Sales
home iconArte e Viaggi
line break icon

Il convento francescano sul Fiume Giordano riapre dopo 50 anni dalla chiusura? (FOTO)

MONASTERY JORDAN

Custodia Terrae Sanctae

Custodia Terrae Sanctae - pubblicato il 07/08/18

Il convento francescano sul Fiume Giordano era stato chiuso in tutta fretta nel 1968. Pochi giorni fa, nel corso dei lavori per sminare l’area, un frate francescano della Custodia di Terra Santa vi è rientrato per la prima volta. Lo ha fatto su richiesta dell’associazione Halo Trust, da tempo impegnata a rimuovere le mine sulla sponda occidentale del fiume, dove si colloca l’episodio del Battesimo di Gesù.
Dal 1967, come effetto della guerra tra Israele e Giordania, l’intera area fu chiusa a pellegrini e turisti, per divenire un enorme campo minato (55 ettari) e zona militare. Solo nell’anno 2000 per la visita di Papa Giovanni Paolo II in Terra Santa fu aperto un piccolo accesso e poi nel 2011 le Autorità Israeliane ripulirono una piccola parte del terreno per renderlo accessibile ai pellegrini.

Da gennaio 2018 Halo Trust ha sminato a poco a poco tutti i territori che appartengono a otto chiese cristiane: cattolica, greco-ortodossa, armena, copta, etiopica, rumena, siriaca e russa.
Il 9 luglio è stata la volta del terreno dei francescani, che rappresentano la chiesa cattolica. Si è proceduto allo sminamento dalla strada principale verso la chiesa, intorno alla chiesa e dentro alla chiesa. Non è stato trovato nessun materiale sospetto nella chiesa e nel convento, ma gli operatori di Halo Trust hanno chiesto la rimozione di tutti gli oggetti.


TERRA SANCTA MUSEUM

Leggi anche:
Terra Santa nuovi reperti del tempo di Gesù

“Il 16 luglio sono entrato nel convento – racconta Fr. Sergey Loktionov -. Abbiamo trovato cose che appartenevano ai frati: paramenti sacri, arredi liturgici, candelabri, libri, altare portatili. Sembra che i frati siano usciti in fretta, perché anche il registro delle messe dei pellegrini era stato lasciato sul tavolo del refettorio con la matita dentro”. L’ultima messa registrata è stata quella del 7 gennaio 1968, celebrata da un gruppo proveniente dalla Nigeria. “Anche nella cucina abbiamo trovato oggetti di uso quotidiano: pentola, bollitori, posate, bevande”, continua Fr. Sergey. Portati via anche una serie di altari portatili, usati dai pellegrini per celebrare vicino al fiume. Il francescano riferisce che entro la prossima Epifania, in cui di solito ci si reca al Giordano per festeggiare il battesimo del Signore, le chiese dovrebbero rientrare in possesso dei rispettivi territori.




Leggi anche:
“Una Guida Cattolica alla Terra Santa”: intervista a un archeologo biblico

Secondo i ricordi storici, i Francescani compiono il pellegrinaggio annuale a questo sito almeno dal 1641. Nel 1932 la Custodia di Terra Santa acquistò quel terreno, dove costruì la chiesa, benedetta poi nel 1956.

QUI L’ORIGINALE

Tags:
custodia di terra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni