Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconStile di vita
line break icon

8 doni meravigliosi della solitudine quando la accettiamo con amore

Catholic Link - pubblicato il 06/08/18

5. Amerete e rispetterete il vostro tempo e quello altrui

Quando abbracciate la solitudine, la apprezzate e la concepite come un regalo e un’opportunità, diventa qualcosa di estremamente prezioso. Sarete consapevoli del fatto che il tempo non torna e che dovete approfittarne ancor di più, che non lo sprecherete con persone che non valgono la pena e che vi incaricherete di rendere ogni istante un momento gradevole non solo per voi, ma anche per gli altri.

Vi renderete conto che i momenti che condividete con voi da soli, in silenzio, nella quotidianità, non fanno più male, non sono più un dolore alla testa o un nodo costante alla gola. Può essere che arriverete ad amare talmente la vostra solitudine che preferirete rimanere così per molto più tempo di quello che avevate pensato.

6. Valorizzerete molto di più i vostri amici e familiari

Questo punto diventerà uno degli aspetti più importanti della vostra vita, perché anche se col passare del tempo vi darete l’opportunità di stare con un’altra persona, saprete che i vostri amici e la vostra famiglia occuperanno sempre un posto importante nel vostro cuore. Saranno coloro che vi consiglieranno e vi accompagneranno in ogni momento, e senza rendervene conto, nel profondo del vostro essere vi sentirete benedetti e grati a Dio per l’opportunità che vi ha dato di sapervi godere la vostra solitudine.

È vero che sappiamo sempre che la famiglia è lì, che ci sia di mezzo una relazione o meno, ma molte volte è in secondo piano, o diamo per scontato il suo sostegno. Sperimentare la solitudine ci permette di apprezzare con più forza le persone che ci circondano.

7. Diventerete una persona più selettiva nei vostri rapporti

La solitudine ha una lista di vantaggi lunghissima, e quando impariamo a viverla correttamente ci premia. Uno dei regali che ci offre è quello di essere selettivi, più attenti al momento di scegliere con chi vogliamo stare, perché è proprio nella solitudine che ci rendiamo conto di cosa siamo fatti, delle capacità e dei doni che possediamo, di quanto possiamo essere forti, di quanto valiamo e anche di quanto a volte siamo stati poco intelligenti.

Diventare persone più selettive non vuol dire disprezzare gli altri, ma che decidiamo di scegliere con più attenzione le persone che vogliamo facciano parte della nostra vita. In questo ordine di idee ci allontaneremo dalle persone che ci tolgono la pace, che ci contaminano con idee negative o che ci fanno fare cose che ci fanno sentire a disagio.

8. Non accetterete che gli altri vi feriscano per divertimento

L’attaccamento a una persona può essere così forte da non lasciarci respirare, da non permetterci di essere noi stessi, perché la decisione di accettare una relazione tormentata è solo nostra, non ci costringe nessuno. Quando ci stacchiamo, ci riempiamo di coraggio e ci allontaniamo con amore, il risultato è eccezionale.

La solitudine ci permetterà di apprezzare gli altri in modo unico, ci farà pensare due volte prima di dir loro addio e ci rivestirà dell’incredibile forza di cui abbiamo bisogno per dire di no.

È vero che dal momento in cui siamo concepiti nel ventre materno non siamo soli. Condividiamo i battiti del cuore, le sensazioni e perfino il respiro, ma man mano che cresciamo attraversiamo varie tappe che ci modellano e ci permettono di scoprire il grande potere dei rapporti interpersonali.

È però vero che tutti, indipendentemente da dove veniamo, dobbiamo donarci questo tempo da soli, aprirci alla splendida esperienza di goderci la solitudine, sentirci allegri e completi per poi donarci senza alcun rimprovero agli altri, o semplicemente per accettare che anche da soli possiamo sentirci pieni.

QUI L’ORIGINALE

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
amoresolitudine
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni