Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

AMDG: 6 Gesuiti dicono cosa significa per loro

AMDG,ST IGNATIUS LOYOLA
Condividi

Ad Maiorem Dei Gloriam, la famosa sigla della Compagnia di Gesù

Appare in molti luoghi e orienta la vita di migliaia di Gesuiti e di persone affini alla Compagnia di Gesù in tutto il mondo, ma molti ignorano cosa significhi AMDG (Ad Maiorem Dei Gloriam). Aleteia ha chiesto a vari Gesuiti di diverse parti del mondo come risuoni questa sigla nella loro vita. A Roma, il motto gesuita si può apprezzare sul tetto della chiesa di Sant’Ignazio, santo che la chiesa ricorda il 31 luglio.

1. Alberto Ares SJ, responsabile della pastorale sociale dei Gesuiti in Spagna

Significa vivere basandosi sulla riconoscenza. Il “Magis” è una cosa che coinvolge tutta la vita di un Gesuita: non significa uno sguardo volontarista o competitivo per fare più cose, più importanti o con un perfezionismo malsano.

Si prova una tale riconoscenza per il tanto bene ricevuto che la vita diventa un’azione di grazie con le nostre parole e le nostre azioni, ovvero con la nostra vita stessa.

L’eccesso e la sproporzione che si provano – come nel caso degli innamorati – fanno sì che la mia vita sia una continua azione di grazie, che non si accontenta di succedanei o del mero fare, ma cerca il maggior servizio, “in tutto amare e servire”.

Il Magis deriva da una riconoscenza per il tanto bene ricevuto e diventa il leitmotiv di tutta l’esistenza, un “compagno di cammino”.

Pagine: 1 2

Tags:
gesuiti
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni