Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconFor Her
line break icon

Dare una casa alle donne incinta e senzatetto, una realtà in carne e mattoni

RAGAZZA, PANCIONE, STRADA

Shutterstock

Annalisa Teggi - pubblicato il 31/07/18

Dio è venuto al mondo senza una casa ma, proprio dalla grotta di Betlemme, ha cominciato a mostrare il valore dell’ospitalità. Angeli e pastori gli fecero compagnia.
© DR

Possiamo conquistare vette di pensiero altissimo, possiamo allenarci in ragionamenti raffinatissimi, eppure – come esseri umani – torneremo sempre a sbattere contro questa evidenza: l’accoglienza rispetta il nostro DNA più del rifiuto.




Leggi anche:
“La vita esiste, bambino! Mi passa il freddo a dire che la vita esiste”. La Fallaci e una lettera indimenticabile

Ci sono migliaia di piccoli gesti di intraprendenza umana per «costruire una casa» attorno a un neonato, cioè per accogliere la preoccupazione di una madre in difficoltà senza proporle una via d’uscita che il suo cuore istintivamente rifiuta. Accogliere significa tantissime cose: ascoltare, innanzitutto; essere accanto, poi.
Si sa che il nemico di ogni scelta davvero libera è la solitudine. Eppure tutti i cosiddetti «rimedi» a una gravidanza inattesa, ed etichettata come indesiderata, (aborto, pillola del giorno dopo) accompagnano la donna a isolarsi dagli altri per rivendicare la proprietà esclusiva del suo corpo. Tendo a diffidare di chi mi propone soluzioni in cui la mia persona sia, anche con tutte le premure del caso, lasciata sola; tendenzialmente è un sentiero che porta a una gabbia.

Un condominio di donne ferite che condividono l’esperienza di diventare madri è un’immagine politica di speranza. Vorrei «abitare» con chi porta i miei stessi pesi, sentirmi sotto lo stesso tetto di chi ha fatto le mie stesse scelte familiari. Io vorrei essere un villaggio di campagna con le finestre aperte, e non un monolocale in centro con le inferriate e l’allarme.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
abortocentro aiuto alla vitafamiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni