Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconFor Her
line break icon

Anna Marchesini: «mi interessa pure la morte che della vita è il finale. E non è detto»

ANNA MARCHESINI

YouTube I Renzo Manganotti

Paola Belletti - pubblicato il 30/07/18

E poi lo squarcio sull‘essere come positivo, il contrario dell’ottimismo cheap di oggi. Positivo è ciò che c’è e accade. Quello che è imposto, quello che rotola nell’esistenza mia, la tua, degli altri. E tra le cose date c’è l’invisibile, ci sono i piccoli accadimenti della vita, cose minime come le Moscerine (il suo ultimo libro, una raccolta di racconti) che cambiano la vita, il finale soprattutto.

La morte infatti dice che mica le mette paura. Ci accade e come tale merita il nostro studio (lo studium come amore zelante per una cosa), ci riguarda e soprattutto: stiamo un po’ a vedere!

Sono così interessata (dice quasi sillabando, ndr), appiccicata, morbosamente ghiotta, obesa di vita che mi interessa pure la morte che della vita è il finale; e non è detto.

“In fondo mi astengo dal giudizio”, prosegue, “che sia qualcosa di bello o di brutto; perché ci accade e tutto quello che ci accade è osservabile tanto più l’indicibile, quello che non abbiamo il permesso di dire… (Ib., Che tempo che fa).




Leggi anche:
Comico per paura: con me Dio ha usato questo stratagemma

Omaggio alla sua carriera, stasera su Rai3

“Parlo da sola”, in onda stasera lunedì 30 luglio alle 21.15 su Rai3 sarà dedicata alla grande attrice di teatro e di tv e alla sua arte. sketch, immagini di repertorio anche inedite per la tv, animazioni grafiche, e nel racconto e nei ricordi, raccolti da Pino Strabioli, dei tanti che l’hanno conosciuta e amata: da Virginia Raffaele a Pippo Baudo, dalla sorella Teresa Marchesini a Serena Dandini, da Piera Degli Esposti a Gina Lollobrigida, dai compagni di viaggio Tullio Solenghi e Massimo Lopez al regista Lorenzo Salveti, da Rodolfo Di Giammarco a Carlo Freccero e Michele Rossi, fino ad arrivare ai suoi allievi dell’Accademia d’arte drammatica. (Ib.)

Senza il Trio Marchesini, Solenghi, Lopez penso che molte delle nostre serate di ragazzi anni ’90 sarebbero state più noiose, più triviali, meno comiche: ci divertivamo a ricordare e rimettere in scena alcuni dei loro sketch o a cantare la sigla finale de I Promessi Sposi o a imitare la monaca di Mmmmmmmmmmmmmmmmonza.

Il ricordo della figlia Virginia a tre anni dalla morte

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Repubblica parla della mamma a tre anni dalla sua dipartita. E dipartita suona bene riferito all’ultimo balzo compiuto da lei; come una corsa che Anna ha compiuto, con il solito implacabile slancio, con il coraggio di andare incontro curiosa e famelica a ciò che la stava aspettando.

Con la madre Virginia, oggi 26nne, ha avuto ed ha un rapporto intensissimo,

Mi ha lasciato l’entusiasmo, che lei sapeva riservare ad alcune amicizie. M’ha regalato l’esclusiva delle sue risate. La confessione che non mi voleva perfetta (Repubblica).

Soffrendo e godendo delle sue critiche e dell’invito a seguire il proprio talento, Virginia ha fatto piano piano di un hobby il suo lavoro. Scrittrice e poetessa ha scritto tanto proprio per la mamma, grazie a lei, inseguendo lei.

Mi ha dato praticamente tutto. Mi ha fatto nascere, crescere, sorridere, mi ha coinvolta in attenzioni, scoperte, vacanze, tuffi, abbracci, discussioni. M’ha educato alla moralità, alla lettura (Ibidem)

Della sua fantasia, racconta sempre Virginia, diceva che le mettesse i brividi; della loro relazione parla come di un legame profondissimo, quasi fosse anche la sua gemella. Vien da pensare che la Marchesini fosse incapace di moderazione, estrema e temeraria, decisa a stare fino in fondo nella vita così come le piombava addosso.

Non è solo perché la morte di una persona applica automaticamente uno sconto alla inevitabile quota di difetti; è proprio che era una presenza ingombrante, positiva, decisiva per tanti. Tra i numerosi omaggi non mancano quelli dei colleghi e amici storici, Tullio Solenghi e Massimo Lopez. Da Instagram prendiamo questa foto, per ricordare la genialità del trio e aggregare la nostra gratitudine a quella di chi ha potuto godere di più dell’amicizia di un’attrice e una donna eccezionalmente dotata e vitale.

Visualizza questo post su Instagram

“... quanto mi attizzano sti due è na cooosaaa!!! Non lo so, sarà questo sorriso, sarà che li amo alla follia...” . . . In questo nostro gioco infinito, che si chiama vita, manchi infinitamente. Tuo. ♥️🌹

Un post condiviso da Massimo_Lopez (@massimolopezreal) in data:

(Aggiornato il 31 luglio 2019)

  • 1
  • 2
Tags:
malattiamorteteatro

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni