Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Un uomo prima di tutto ama la sua sposa, figlia mia

Condividi

I dolci pensieri di un padre che, con occhi pieni di stupore, guarda crescere sua figlia

Perché sì, eri lunga due spanne.
Sono sicuro.
Ti avrò misurata mille volte, e mille ancora.
E ancora.
Perché ridevi come una matta e perchè ridevo anch’io, che forse matto son sempre stato davvero.
Ma stasera mentre ti asciugavo le due spanne sono solo per i tuoi capelli: e tu mi arrivi alla spalla, già balli sola nella tua stanza, mi chiedi come stai, se meglio così o cosà, e già mille specchi non bastano più.
E chissà se ricorderai i tuoni di stanotte, la pioggia, e poi il sole, e la preghierina, e quante volte ti ho detto che un uomo prima di tutto ama la sua sposa. Prima di tutto.
Ama.
Come fanno anche i padri: loro sì, sono di fronte all’amore come i turisti che si credono intenditori di fronte a un’opera d’arte. Occhi sbarrati e bocca aperta.
Ma non ci capiscono niente, com’è logico che sia.
Ed è così: noi padri guardiamo crescere quest’opera d’arte che è qui, nelle nostre mani.
Ma nostra non è.
E sappiamo che è tutto veloce: come la pagina di un libro.
Anche la più bella, è già finita.

Shutterstock

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.