Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

E’ lecito evocare le anime dei morti con una seduta spiritica?

OUIJA

Shutterstock-Couperfield

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 26/07/18

Solo in un caso è possibile, secondo la Chiesa, partecipare ad una seduta

E’ lecito evocare le anime dei defunti? Ad esempio con la tecnica del bicchiere? Può servire a mettersi in contatto con i defunti?

Secondo Gianandrea de Antonellis e Marcello Stanzione, autori di “100 domande sul Purgatorio” (Gribaudi edizioni), la risposta è assolutamente negativa.

Sembra un gioco

Non solo non è lecito disturbare i morti in questa maniera, ma è anche molto pericoloso. È vero che, in apparenza, può sembrare un diversivo innocente, perché bastano quattro o cinque ragazzi – ma spesso si tratta di adulti – che si ritrovano in un luogo appartato e silenzioso, solitamente di notte, senza strumenti particolari che non siano una candela, qualche foglietto o cartoncino con le lettere dell’alfabeto e un semplice bicchiere di vetro… e soprattutto senza alcuna preparazione. Lo prendono come un gioco, senza pensare a quali possono essere le conseguenze.




Leggi anche:
Ecco perché un cattolico non può credere allo spiritismo

La tavola

Atomazul - Shutterstock

E’ considerata molto pericolosa soprattutto la tavola Ouija (cioè “sì” in francese e tedesco – oui e ja – chiamata “scatola wee-gee” in inglese).

Si tratta di una superficie piatta sulla quale sono disegnate tutte le lettere dell’alfabeto, i numeri dallo 0 al 9, in bella evidenza un “sì” e un “no” (da cui il nome) e altri simboli. Con una lancetta (o il bicchiere) si chiede all’anima di un defunto di dare una serie di risposte: muovendo tale strumento, verrebbero indicate, lettera dopo lettera, una serie di parole (o, più semplicemente, una risposta secca: sì o no).


OUIJA

Leggi anche:
Tre donne hanno “giocato” alla ouija, e quello che è accaduto ha terrorizzato tutti

Gli spiriti del Paradiso e dell’Inferno

Sembra solo un gioco, ma è un gioco davvero pericoloso. Chi sono gli spiriti evocati? In queste situazioni si parla generalmente di “spiriti”, senza domandarci meglio di che genere essi siano. Forse sono anime trapassate dei nostri cari, a cui si richiedono informazioni di vario genere.

Ma è pensabile che le anime del Paradiso abbandonino la loro beatitudine per andare a rispondere alle banali domande di quattro sfaccendati? O che le anime del Purgatorio interrompano il loro cammino di penitenza e di perfezionamento volto a raggiungere la visione di Dio per tornare sulla terra a chiacchierare con il congiunto come se potessero provare ancora nostalgia per la vita terrena?

Por vchal

Diverso è il discorso per le anime dannate… ma perché Satana dovrebbe concedere loro di staccarsi per qualche istante dalle sofferenze eterne?

Escludendo che lo faccia per compassione, dobbiamo ritenere che voglia raggiungere qualche suo fine perverso. Quindi le anime evocate non sono necessariamente ben intenzionate. A meno che a fingere di essere l’anima del “caro estinto” non sia invece uno spirito, naturalmente malvagio: cioè un diavolo.




Leggi anche:
Una nuova forma di spiritismo: il channeling

Il diavolo e le sedute spiritiche

Perché il diavolo dovrebbe apparire nelle sedute spiritiche?

  • 1
  • 2
Tags:
animedefuntispiritismo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni