Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconChiesa
line break icon

Un prete può rifiutarsi di celebrare un funerale?

MARINE BARA

U.S. Air Force photo/Senior Master Sgt. Kevin Wallace

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 23/07/18

Come si vede quest’opera indefessa della madre Chiesa espone i suoi contenuti oggettivi nei tre strumenti noti: il Catechismo (la fede); il Libro liturgico (la grazia); il Codice di Diritto Canonico (la disciplina).


ALEX FERRARI LUCA BARTOLASO

Leggi anche:
Funerale cattolico unico per i due ragazzi omosessuali: l’umanità viene prima dell’identità sessuale

Le Esequie ecclesiastiche

La madre Chiesa, dopo aver accompagnato i suoi figli nelle vicende del cammino terreno, segue i loro ultimi passi verso il trapasso all’eternità. Come con i tre Sacramenti dell’Iniziazione cristiana (Battesimo, Confermazione, Eucaristia) ebbe inizio la vita nuova in Cristo, così con tre sacramenti analoghi si compie il congedo cristiano da questo mondo e la consegna dell’anima all’eternità: le lacrime dell’ultima Penitenza (Confessione), l’olio della santa Unzione degli infermi e l’ultima Comunione sacramentale (Viatico). L’Indulgenza plenaria in articulo mortis e le preghiere della «Raccomandazione dell’anima» completano la dipartita del cristiano fra le braccia amorevoli della madre Chiesa.

Consegnata a Dio l’anima del defunto, la Chiesa si prende cura di una degna sepoltura del suo corpo, divenuto nel Battesimo tempio dello Spirito Santo e destinato alla gloriosa resurrezione nell’ultimo giorno. Il Codice di Diritto Canonico afferma:

Can. 1176 – § 1. Ai fedeli defunti si devono dare le esequie ecclesiastiche a norma del diritto.§ 2. Le esequie ecclesiastiche, con le quali la Chiesa impetra l’aiuto spirituale per i defunti e ne onora i corpi, e insieme arreca ai vivi il conforto della speranza, devono essere celebrate a norma delle leggi liturgiche.§ 3. La Chiesa raccomanda vivamente che si conservi la pia consuetudine di seppellire i corpi dei defunti; tuttavia non proibisce la cremazione, a meno che questa non sia stata scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana.

Anche dopo le Esequie la cura materna della Chiesa continua. Nella Comunione dei Santi invoca le anime beate che già godono la visione di Dio e prega per quelle che ancora sono nella purificazione. Per questo non cessa mai di offrire ogni giorno il divin Sacrificio in onore dei Santi e in suffragio delle Anime del purgatorio. Sollecita inoltre i fedeli ad una continua preghiera per i loro cari defunti, offrendo speciali Indulgenze a tale scopo.




Leggi anche:
Funerale cattolico per Licio Gelli. E’ giusto?

Gli impedimenti alle Esequie ecclesiastiche

E’ purtroppo una triste realtà che non tutti i figli della Chiesa restano in comunione con essa, ma, sollecitati dal Maligno, corrompono o abbandonano la Fede ed estinguono la vita della Grazia col peccato. In particolare si devono evidenziare i tre peccati contro la comunione ecclesiale: l’apostasia, l’eresia e lo scisma.

Il Codice di Diritto Canonico così li definisce:

Can. 751 – Vien detta eresia, l’ostinata negazione, dopo aver ricevuto il battesimo, di una qualche verità che si deve credere per fede divina e cattolica, o il dubbio ostinato su di essa; apostasia, il ripudio totale della fede cristiana; scisma, il rifiuto della sottomissione al Sommo Pontefice o della comunione con i membri della Chiesa a lui soggetti.

Coloro che si sono resi colpevoli di tali peccati, «se prima della morte non diedero alcun segno di pentimento, devono essere privati delle esequie ecclesiastiche» (cfr. Can. 1184 – § 1).

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
funeralefunerali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni