Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Vincenzo Maria Strambi
home iconSpiritualità
line break icon

C’è un Santo patrono delle anime del Purgatorio?

SOULS IN PURGATORY

Haylli | CC BY-SA 4.0

Rappresentazione di anime purganti.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 21/07/18

Abate di Cluny, fu il grande riformatore ed organizzatore del monachesimo della sua epoca. Aveva un amore del tutto particolare per la Chiesa sofferente. A lui dobbiamo l’introduzione della commemorazione dei fedeli defunti (il 2 novembre).




Leggi anche:
La Madonna in due occasioni ha raccomandato di pregare per le anime del Purgatorio

5) Santa Brigida

E ancora Santa Brigida, nobile dama svedese, morta nel 1373 a Roma, che scrisse: «Come colui che ha fame è felice di mangiare; colui che ha sete è felice di bere; colui che è nudo di ricevere gli abiti; e colui che è malato d’avere un letto dove poter riposare; così le anime del purgatorio sono felici del bene che si fa per esse in questo mondo e di cui esse partecipano».

5) San Nicola da Tolentino

Public Domain

Nella tradizione popolare è l’agostiniano San Nicola da Tolentino che viene invocato come protettore delle anime purganti.

Sebbene ai suoi tempi non ci fosse l’usanza di celebrare ogni giorno la Messa, egli ottenne il permesso speciale di celebrare tutti i giorni per loro. Tutto ebbe origine da un avvenimento particolare, che accadde quando era giovane sacerdote.

Un’anima del purgatorio si era presentata a lui chiedendo fervidamente: “Sono il tuo confratello morto, Pellegrino da Osimo. Per i miei peccati sarei stato perduto per l’eternità, ma per la misericordia di Dio sono salvo e brucio in questo fuoco, nel quale vivo una purificazione lunga e dolorosa. Ti supplico di celebrare domani la S. Messa per noi affinché possiamo ricevere lenimento dei nostri tormenti”.




Leggi anche:
Le anime del Purgatorio possono pregare per noi?

La visione

Ma Nicola non poté promettere al confratello defunto il suo aiuto, perché per tutta la settimana successiva aveva l’obbligo di celebrare tutte le Messe per le intenzioni del monastero. Il confratello Pellegrino però insisteva singhiozzante: “Padre mio, vieni con me e vedrai quanto sia necessario intercedere per noi”.

Nicola si trovò trasferito nel Purgatorio, dove vide una pianura immensa nella quale innumerevoli anime di ogni età e posizione venivano purificate dolorosamente in un mare di fiamme. Egli sentì dire dal suo confratello: “Ecco, sono loro che mi hanno mandato da te. Poiché tu sei ben visto da Dio, abbiamo fiducia che con la S. Messa offerta per noi saremo liberati dalla nostra sofferenza “.




Leggi anche:
Un peccato mortale, sette anni di Purgatorio

Il ringraziamento dell’anima purgante

Nicola, profondamente scosso a quel che aveva visto, la mattina dopo si recò dal suo superiore e gli chiese il permesso di celebrare tutta la settimana la Messa per le anime del purgatorio. Egli pregò anche intensamente per queste anime e fece penitenza.

Terminata la settimana il fratello Pellegrino venne di nuovo dal suo benefattore, questa volta circondato da luce. Egli ringraziò Nicola per il suo aiuto prezioso, grazie al quale lui e la maggioranza delle anime che il giovane agostiniano aveva visto nella visione, erano stati liberati dal purgatorio (purgatorio.altervista.org)

  • 1
  • 2
Tags:
patronopurgatorio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
BIBLE
Patty Knap
Se soffri d’ansia, devi conoscere il consiglio più ripetuto nella...
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni