Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Il consiglio di padre Carlos Aldunate che Papa Francesco non dimentica mai

CARLOS ALDUNATE
Condividi

Muore a 102 anni il direttore spirituale del Papa durante il suo juniorato

A 102 anni, il sacerdote Carlos Aldunate, S.J., è morto nella tranquillità della Casa San Ignacio della Compagnia di Gesù a Santiago del Cile. Il presbitero ha impartito corsi di formazione e ritiri fino al 2012, e si è sempre caratterizzato per la sua disponibilità nei confronti di chi ne aveva bisogno.

Il gesuita, laureato in Filosofia presso l’Università di Lovanio nel 1948, è stato uno dei professori di Papa Francesco quando questi studiava in Cile. Durante la sua visita nel Paese a gennaio, il Pontefice ha avuto un incontro privato con i sacerdoti gesuiti, e in quell’occasione il padre provinciale Cristián del Campo, S.J., gli ha presentato due fratelli, José e Carlos. Francesco li ha riconosciuti entrambi:

“Sono contento di vedere padre Carlos! È stato il mio direttore spirituale nel 1960, nel mio juniorato. José era il maestro dei novizi, poi lo fecero provinciale. Carlos era bidello ed era… il re del buon senso! Riusciva a dare consigli spirituali davvero con grande buon senso. Ricordo che una volta andai da lui perché ero molto arrabbiato con una persona. Volevo affrontarla a tu per tu e rimproverarla. Lui mi disse: ‘Calmati! Davvero vuoi rompere con lui subito? Prova altre vie…‘. Non ho mai dimenticato questo consiglio, e lo ringrazio adesso per questo”.

Padre Aldunate è stato anche promotore del Rinnovamento Carismatico in Cile ed esorcista. In un’intervista rilasciata a Portaluz ha confessato di non aver mai incontrato il demonio, ma “gente afflitta dal demonio sì”.

“Mi ricordo che quando ero in Perù con il sacerdote statunitense MacNutt pregavamo per un ragazzo che avevano portato – o era arrivato da sé. Un ragazzo più o meno ventenne – non ricordo se era statunitense –, che credeva di essere oppresso dal demonio… Due o tre anni dopo sono passato di lì e ho avuto la possibilità di vedere quel ragazzo e di chiedergli della sua vita. Era tranquillo, si era davvero liberato. Alla domanda sul fatto che il diavolo esista e opprima, la risposta è sì”, ha affermato.

Padre Carlos Aldunate ha conosciuto personalmente Sant’Alberto Hurtado, il che ha promosso ancor di più il suo impegno nell’ambito educativo, con i giovani e nel ministero degli Esercizi Spirituali.

Tutto questo è confermato dalla grande opera che ha svolto al Colegio Loyola Padre Hurtado, al Colegio San Ignacio Alonso Ovalle, al Colegio San Luis, alla Residenza Universitaria di Antofagasta e al Colegio San Mateo di Osorno.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni