Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconStile di vita
line break icon

4 parole semplici ma potenti per affrontare qualsiasi sfida

WOMAN,CLIMBING

Ryan Grimm | CC BY ND 2.0

Colette M. Liddy - pubblicato il 20/07/18

Suggerimenti pratici dal romanzo britannico Late Have I Loved Thee, basato sulla vita di un gesuita irlandese beatificato di recente

“Vai avanti, tutto qui”.

È quello che si sottolinea nel libro Late Have I Loved Thee, della romanziera britannica Ethel Mannin.

Quest’opera del 1948 è finita sulla mia lista di libri da leggere in estate. Ho detto al mio caro zio, un sacerdote cattolico, che lo stavo leggendo, e lui ha sottolineato che è un’opera splendida e che la stava proprio cercando – è un cimelio di famiglia, visto che sua madre (mia nonna) ha scritto all’interno della copertina.

E così quest’estate mi sono ritrovata immersa nel romanzo della Mannin, in qualche modo basato sulla vita del beato John Sullivan, un gesuita irlandese beatificato il 13 maggio 2017.

Il titolo è una citazione delle Confessioni di Sant’Agostino relativa all’amore umano e divino.

Nella storia, due personaggi – Cathryn, una giovane artista cresciuta scalando montagne, e Anna, la sua eclettica amica artista anche lei – si salutano dall’oblò dopo che Anna ha preso un traghetto.

Cathryn dice all’amica che si rivedranno, mentre Anna risponde che non ci sono garanzie del fatto che questo possa avvenire, non rivelandole le sue condizioni di salute. Cathryn dice un risoluto “Au revoir” e ringrazia Anna di tutto.

“Sciocchezze. Vai avanti, tutto qui”, risponde Anna.

Ecco quello che si legge su Cathryn:

“Nonostante il suo deciso Au revoir, aveva la sensazione che non si sarebbero più incontrate. ‘Vai avanti’. Era tutto ciò che si poteva fare, che si stesse avanzando lentamente su una roccia liscia o procedendo a tentoni tra i vari precipizi artistici, o ancora sulla cima apparentemente impossibile da scalare della salvezza spirituale. In qualche modo bisognava andare avanti”.

  • 1
  • 2
Tags:
parolesfide
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni