Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

Come deve comportarsi un genitore se scopre che suo figlio è transessuale?

© Public Domain

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 17/07/18

«Lascio a voi la risposta – ha sentenziato Straffi – In quanto adulti, genitori, insegnanti, a volte “esperti”, forse dovremmo allenarci intanto a porci delle domande prima di pretendere di dare delle risposte definitive. È nella forma della domanda che si trova la risposta».

Madre superficiale

«Ho qualche perplessità che la lettera sia stata scritta dalla bambina – è stata la premessa ad Aleteia del professore Ezio Aceti, psicologo dell’età evolutiva – ma diciamo che possono esserci dei casi, molto rari, di bambini che a otto anni possono scrivere in quel modo. Detto ciò non condivido l’azione della madre. Non è in questo modo che si tutela la bambina. La problematica non andava sbandierata a tutti attraverso internet. La madre non deve entrare nel vissuto, nel mondo intimo della figlia».




Leggi anche:
Una suora riscatta i transessuali dalla prostituzione

Il mondo del bambino

«Noi siamo abituati allo scalpore – ha precisato lo psicologo – ma troppo spesso non entriamo in questo mondo intimo. La bambina scopre di sentirsi un maschio anche se ha le caratteristiche di una femmina. Scopre di avere una identità di sé diversa da quella fisica. In lei c’è ansia, paura, tensione. La madre e la famiglia dovrebbero fare delle operazioni». Prima di tutto, secondo Aceti, il genitore dovrebbe «stare vicino alla bambina, sdrammatizzare quanto più possibile la sua sofferenza, fargli capire magari che può succedere, anche se è raro. La morsa della sofferenza va allentata».

La sofferenza della natura

Esistono due tipi di sofferenza, ha evidenziato l’esperto. «Quella che procuriamo agli altri, e che andrebbe evitata, e quella della natura. Le sofferenze di questa bambina andrebbero umanizzate. E per fare ciò, la parola d’ordine è sdrammatizzare. In questo modo, lentamente, accetterà anche che gli altri possano prenderla in giro. Di certo non possiamo pretendere che tutti gli altri bambini capiscano il suo problema. Accadrà che qualcuno prima o poi sia sarcastico sulla sua condizione di bimbo con le caratteristiche fisiche della bimba».




Leggi anche:
“Molti finiscono per suicidarsi”: la storia oscura dell’intervento di “cambiamento di sesso”

Caos mediatico

Dunque, “Q” ha fatto bene a confessarsi con la madre «purché non aggiunga ansia a quella che lei già avverte. Questa operazione su internet sicuramente aggiunge tensione. La bambina faticherà ulteriormente a gestire la sofferenza che gli ha consegnato la natura. Il can can mediatico, il caos che genera la rete rispetto alla sua storia possono avere conseguenze molto negative. Tutti dovrebbero capire – ha concluso Aceti – che l’unica vera battaglia da fare in questo momento è la tutela della bambina».

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
bambinitransessualetransessualismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni