Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconFor Her
line break icon

Metti al mondo il tuo bambino… al diavolo tutto il resto!

Shutterstock

Silvana De Mari - pubblicato il 16/07/18

La fiducia nell'esistenza che abbiamo perso può rinascere in pochi attimi, scegliendo di dare alla luce il proprio figlio. Coraggio! La vita ce la farà.

Negli anni ’50 eravamo un branco di cafoni, vivevamo in città bombardate, ci mangiavamo anche gli orsi che ci ammazzavano le pecore e le volpi che ci ammazzavano le galline, non andavamo in vacanza, avevamo un unico paio di scarpe, se volevi l’acqua te la dovevi tirare su con la pompa, però ci hanno messo al mondo. Quelli prima di noi quelli degli anni ’40, si sono trovati i bombardamenti e non sono crepati assiderati durante l’inverno perché li hanno tenuti caldi bruciando i rami raccolti ai giardini pubblici, però li hanno messi al mondo lo stesso. Non è solo che non si poteva scegliere, se ti scappava di fare l’amore, prima o poi ti veniva un bambino, ma era anche fede nella vita.




Leggi anche:
L’Italia ha bisogno di bambini: ce lo doveva ricordare lo spot della Chicco?

Ci mettevano al mondo senza pensare se potevano mantenerci o no, ci mettevano al mondo e basta. Poi in qualche maniera ce la saremmo sfangata, in effetti in qualche maniera ce la siamo sfangata.Non è il denaro che manca. Ogni donna italiana che non mette al mondo un bimbo perché non se lo può permettere, è molto più ricca del 70% delle madri indiane o africane, è molto più al sicuro della madri che hanno partorito durante la guerra. E’ la fede nella vita che ci hanno tolto ma quella può rinascere, in pochi istanti. Mettete al mondo il vostro bimbo al diavolo tutto il resto. La vita ce la farà.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
donnefiglimaternità

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni