Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Fa bene appassionarsi allo sport e ad altri giochi?

MEXICO
Jefferson Bernardes - Shutterstock
Condividi

L’aspetto ludico tira fuori il meglio di me, risveglia le mie passioni, che voglio vivere in pace

Voglio che l’aspetto ludico sia questo, nulla di più. Una parte allegra della mia vita in cui mi distendo e tiro fuori tutto ciò che c’è dentro di me. Per una passione. Per un premio fugace. Mi piacciono in generale le passioni che sorgono nella mia anima.

Leggevo giorni fa: “Provare un’emozione non è qualcosa di moralmente buono o cattivo per sé stesso. Incominciare a provare desiderio o rifiuto non è peccaminoso né riprovevole. Quello che è bene o male è l’atto che uno compie spinto o accompagnato da una passione”.

Voglio che le mie azioni siano positive. Che nobilitino. Che mi portino a giudicare bene chi mi circonda. Che l’aspetto ludico tiri fuori il meglio e non il peggio di me. Che non porti a odiare. Non ci riesco sempre.

L’aspetto ludico è quella parte di me che mi fa ridere. È lì che torno, più bambino, più innocente, più allegro.

Devo non perdere mai quella parte nascosta nella mia anima. Curarla come qualcosa di sacro. Che le mie passioni si risveglino e io non mi scandalizzi.

Che io sappia che la passione è un desiderio che devo incanalare. Una forza profonda che mi porta all’azione e tira fuori il meglio di me, l’aspetto più nobile. Non la reprimo.

Chiedo a Dio di entrare nella mia anima per purificarla. Per renderla più sua. Perché Egli regni in me, nel mio inconscio.

Voglio imparare ad essere più solidale, più giusto nel mio modo di comportarmi. Che il cosiddetto fair play, il gioco pulito, sia ciò che caratterizza le mie azioni.Che sappia sempre nobilitare l’avversario. Parlare bene di chi prova una passione per altri colori. Che non sminuisca, che non condanni.

Voglio essere una persona appassionata della vita. Voglio che le mie passioni non distruggano, né me né le persone che ho vicino. Che siano fonte di vita, di allegria, di speranza.

Dio entra nella mia anima di bambino appassionato. Non soffoca gli incendi, ma fa bene attenzione a che non faccia ardere quello che non devo bruciare. È Lui che guida i miei affetti e nobilita la mia anima malata.

Mi piace ridere quando è il caso e soffrire nei momenti di tensione. Fare tutto con il cuore sapendo che a volte potrò sbagliare. Accettare i miei errori. Riconoscere le mie mancanze.

Applaudire chi vince. Soffrire con chi ha perso. Lottare fino alla fine senza perdere la speranza. Non dare subito tutto come perso. Non fingere mai. Riconoscere la verità di ciò che accade. Non diventare aggressivo né pieno di rancore.

Sembra facile, ma non lo è. L’aspetto ludico tira fuori il meglio di me. Risveglia le mie passioni. Voglio vivere in pace e non serbare rancore.

Voglio essere più bambino, più puro. Più di Dio e più innamorato della vita. Capace di prendere le cose sul serio. Capace di ridere con i giochi che mi emozionano. La vita è così.

[1] Papa Francesco, Esortazione Amoris Laetitia.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.