Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ero una “brava mamma”, mi veniva tutto facile. Poi è nato lui…

PESTIFEROUS BABY
Condividi

Marito e moglie, dopo altri figli obbedienti e senza particolari problemi, si davano già colpetti sulle spalle di reciproco compiacimento. Fino a che non è nato l'Elfo! E allora si sono scoperti magari non tanto bravi ma parecchio felici!

Ora il mio bambino dorme solo con me, si nutrirebbe ancora prevalentemente di latte materno e si mette in pericolo più volte al giorno. Ha un carattere tosto, grida quando non ottiene quello che vuole e nonostante sia il più piccolo, mette in riga tutti i suoi fratelli (per lo più minacciandoli con le loro stesse spade giocattolo, quando non passa – ed è accaduto spesso – alle vie di fatto).

Non lo so più se sono una “brava mamma”, soprattutto quando sono al supermercato e mio figlio inizia a contorcersi e gridare perché vuole uscire, vuole andare sulle macchinine, vuole spingere lui il carrello, vuole qualsiasi cosa, insomma, che non sia quella che stiamo facendo al momento… e comincio a comprendere quelle altre mamme che ho guardato, magari con superiorità, in tutti questi anni.

Poi vedo quel faccino furbetto che mentre sta facendo un danno irreparabile mi guarda sorridendo, oppure sento quella manina che mi accarezza (o mi strappa… ) i capelli mentre si sta addormentando, e onestamente mi scappa un sorriso, mentre penso: questo figlio doveva proprio nascere, per farmi comprendere che non è mai stato l’essere “una brava mamma” quello che mi riempiva il cuore di gioia.

Essere una mamma è sempre stato più che sufficiente.

Essere una mamma felice, poi, è il massimo.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni