Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Suo padre gli ha spaccato la testa 14 volte, ma Ciril è riuscito a perdonarlo per tutto

Condividi

Questa scioccante esperienza di vita prova il potere straordinario del perdono

Padre Ciril Čuš, parroco di Žetale, una piccola parrocchia slovena al confine con la Croazia, viene da una famiglia cattolica tradizionale e ha due fratelli e una sorella. La prima figlia dei suoi genitori è morta da piccola. Hanno condotto una vita molto semplice e umile, lavorando in una fattoria e sopravvivendo con pane, acqua e latte.

Il crollo e l’alcolismo

Suo padre lavorava come muratore. Un giorno, purtroppo, è caduto da un’altezza di cinque metri ed è rimasto in coma per un mese. La caduta ha influenzato molto il suo comportamento. Ha iniziato ad avere problemi con l’alcolismo ed è diventato molto aggressivo. Tra i 7 e i 10 anni, la testa di Ciril è stata spaccata per ben 14 volte: “Quando avevo dieci anni d’estate dovevo indossare una cuffia perché la gente non notasse le ferite che avevo in testa”.

Quando suo padre era sobrio era un uomo splendido e insegnava molte cose ai suoi figli, ma quando era ubriaco era molto più sicuro per chiunque lasciarlo solo.

Ciril ha dovuto fuggire dalla finestra varie volte e ha trascorso molte notti nel fienile. Aveva paura di andare a letto perché aveva incubi terribili. Aveva difficoltà di apprendimento e ha finito a malapena gli studi.

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni