Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il nuovo Chief Creative Officer della Pixar è apertamente cristiano

PETE DOCTER
Condividi

L'uomo dietro Toy Story, Monsters, Inc., Inside Out e Up prende in mano il timone

La Pixar Animation, una sussidiaria della Disney, ha nominato il devoto cristiano Pete Docter nuovo Chief Creative Officer. La decisione è giunta dopo che l’ex CCO John Lasseter ha lasciato la compagnia a seguito di accuse di cattiva condotta.

Docter lavora per la Pixar da prima di Toy Story (1995), nella cui produzione ha avuto un ruolo fondamentale. Nei quasi venticinque anni successivi, ha scritto e diretto altri successi della Pixar, come Monsters, Inc., Inside Out e Up.

In una dichiarazione rilasciata a The Christian Post, Docter ha confessato quanto prenda sul serio la sua posizione:

“Sono emozionato per il fatto che mi sia stato chiesto di assumere questo ruolo. Non è una cosa che prendo alla leggera. Fare film alla Pixar è la mia ossessione da quando ho iniziato, 28 anni fa”.

“Sono fortunato a lavorare insieme ad alcune delle persone più ricche di talento del pianeta, e insieme continueremo a spingere l’animazione in nuove direzioni, usando le ultime tecnologie per raccontare storie che speriamo sorprenderanno e piaceranno al pubblico di tutto il mondo”, ha aggiunto.

Poco prima dell’uscita di Monsters, Inc., Pete ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato apertamente della sua fede e di come influenzi il suo lavoro:

Anni fa, quando ho parlato per la prima volta in una chiesa, ero un po’ nervoso per il fatto di parlare del cristianesimo e del mio lavoro. Non sembravano cose collegate, ma oggi mi sembra che lo siano sempre più. Chiedo l’aiuto di Dio, e questo ha influenzato sicuramente ciò che faccio. Mi ha aiutato a calmarmi e a concentrarmi. Ci sono state volte in cui ero troppo stressato per quello che stavo facendo, ora faccio semplicemente un passo indietro e dico: ‘Dio, aiutami’. Aiuta davvero a mantenere la prospettiva – non solo nel lavoro, anche nei rapporti.

All’inizio si assumono persone basandosi puramente sul loro talento, ma alla fine si vede che le persone che arrivano davvero lontano sono quelle buone. Sono brave persone con cui lavorare, e penso che Dio aiuti davvero in questi rapporti.

Se non si può dire come questo possa influenzare la compagnia di animazione preferita da tutti, Docter ha detto che non pensa che realizzerà mai film esplicitamente cristiani.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni