Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
home iconFor Her
line break icon

Roberto, 18 anni, regge da solo la famiglia. "La mia felicità è questa"

ROBERTO MOLINARI

YouTube I Elmer McGrew

Paola Belletti - pubblicato il 04/07/18

Ha ricevuto il Premio Bontà dalla provincia di Cremona. E' lui il capofamiglia, ma porta questo peso con una certa allegria. Ha la fidanzata, studia con profitto e non ha per niente la faccia dell'oppresso. Vive, sta al suo posto ed è contento

Perché un fatto, una vicenda sia subito chiara a chi legge vale ancora -eccome- la regola delle 5 w: chi? cosa? dove? quando? perché? Ma in questa storia occorre aggiungere un’altra domanda: per chi questo ragazzo fa tutto quello che fa e nemmeno se ne stupisce?

Stiamo parlando di Roberto Molinari, diciottenne di Spino d’Adda. Lui è il primo di due figli, la seconda è una bambina e ha ora 11 anni. La mamma, Rosarita ne ha 49 ma da almeno undici anni, stando alla memoria di Roberto bambino, soffre terribilmente a causa di una malattia che colpisce le articolazioni.

Al Corriere Roberto racconta che all’età di sette anni ha iniziato a rendersi conto che la sua mamma non era come tutte le altre. Era costretta a letto sempre più di frequente a causa di dolori così intensi da essere indescrivibili.

Ma Roberto ha capito presto e ha iniziato a farsi carico di quello che la mamma non poteva più fare. La colazione per esempio. E poi la spesa e le bollette. Ora che è maggiorenne è proprio lui il capofamiglia. Il papà c’è ma anche lui è invalido per le conseguenze di un infarto; si assenta comunque per lavoro e se prima Roberto quando la situazione era troppo critica lo chiamava e gli chiedeva di tornare ora in prima linea ci sta sempre lui.

Colpisce e consola conoscere storie come questa, che contribuiscono a togliere, almeno in parte, un ingiusto fardello di scontento, sfiducia dalle spalle dei giovani. Sembriamo alle volte noi, giganti imbolsiti, abbandonati di peso sulle spalle di giovani Hobbit. La cosa più bella di questa storia nascosta messa in primo piano è che per il protagonista tutto questo è normale. 

Non lo ha detto, a quel che posso leggere, eppure potrebbe chiosare le espressioni di commosso entusiasmo che si associano al suo nome in questi giorni con un semplice “non avrei potuto né dovuto fare diversamente”. Quello è il suo posto, quella la chiamata, con carattere di gravità e urgenza, che ha ricevuto dalla vita. E lui risponde. Ha una fidanzata che lo sostiene in tutto, racconta.


CESARE BOCCI

Leggi anche:
Cesare Bocci a “Ballando con le stelle” in un valzer a sorpresa con la compagna disabile (VIDEO)

Al supermercato va in bici perché la patente ancora non l’ha presa. Dopo la scuola pulisce, mette in ordine, spesso cucina e aiuta la sorellina a fare i compiti. E’ lui che la sera controlla il diario e va ai colloqui con i professori. Cerca di offrirle stabilità e serenità. Anche la piccola  è partita in salita poiché soffre di una malattia autoimmune.

Roberto giocava a calcio ma ora ha sospeso per non pesare sui suoi; la sua pagella, appena arrivata, sfoggia un’ottima media: 8,4.

Frequenta l’istituto tecnico Galilei di Crema: “Studiare mi piace, non mi crea uno stress eccessivo anche se mi piacciono pure le vacanze, eh”. (la Repubblica)

  • 1
  • 2
Tags:
famigliagiovaniServiziovirtu
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
BRUISED CORTO ANIMATO ROK WON HWANG
Catholic Link
Corto animato: abbracciami, Signore, perché nel dolore voglio rif...
7
messe avec masques
Lucandrea Massaro
Cambia di nuovo il Rito della pace durante la Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni