Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconStile di vita
line break icon

“Mio marito, che mi ha tradita e cacciata, è morto. Saprà che l’ho perdonato?”

RED ROSE WOMAN

PIXABAY

Arcidiocesi di San Paolo - pubblicato il 04/07/18

“Ha messo l'amante al mio posto. L'ho perdonato ma non gliel'ho detto. Ora è morto, saprà del mio perdono?”

Padre Cido Pereira ha una rubrica su O São Paulo, la rivista dell’arcidiocesi brasiliana di San Paolo, in cui risponde alle domande inviate dai lettori.

Questa settimana ha risposto a un quesito posto da una lettrice che si è presentata come Margarida:

“Mio marito mi ha tradita, mi ha cacciata di casa e ha messo l’amante al mio posto. L’ho perdonato ma non gliel’ho detto. Ora è morto, saprà del mio perdono?”

Ecco la risposta di padre Cido:

Che sofferenza dev’essere stata la sua, sorella mia! Il tradimento ferisce il cuore. E che forza ha avuto per perdonarlo! Complimenti. È cresciuta davanti a Dio e si è liberata del peso della sofferenza, non è così? Ora è il momento di pregare per suo marito, di chiedere a Dio di avere pietà di lui. La misericordia di Dio non ha limiti. Il suo ex marito, ora nell’eternità, dev’essersi sicuramente reso conto dell’errore che ha commesso negando l’impegno assunto con lei nel matrimonio. Nell’eternità, senza i limiti umani e la fragilità di questa vita, siamo capaci di vedere chiaramente gli errori che abbiamo commesso. Preghi per lui, sorella mia, anche perché penso che in molti momenti della sua vita deve aver pensato alla sciocchezza che aveva fatto, ma l’orgoglio ci impedisce di chiedere perdono e di riparare all’errore. Dio la benedica, sorella mia, e complimenti per la sua capacità di perdonare. Dio aiuti lei e tanti uomini e donne che hanno vissuto situazioni simili a camminare nella vita con il cuore libero da ogni dolore. Sia felice.
Tags:
maritomorteperdonotradimento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni