Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Chiesa

Bisogna agire prima che sia troppo tardi per i cristiani del Medio Oriente

MENENDEZ ROS

Ayuda a la Iglesia Necesitada - Twitter

Jesús Colina - pubblicato il 03/07/18

Il direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre in Spagna spiega l'importanza del vertice di leader cristiani mediorientali convocato da Papa Francesco a Bari il 7 luglio

Gli occhi dei cristiani del Medio Oriente, in particolare della Siria e dell’Iraq, sono concentrati sul 7 luglio, giorno in cui Papa Francesco ha convocato i leader cristiani della regione a Bari.

Si tratta di una decisione inattesa del Pontefice per scuotere le coscienze del mondo di fronte al dramma che vivono i discepoli di Gesù in quella regione prima che per loro sia troppo tardi. Javier Menéndez Ros, direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre in Spagna, ha spiegato ad Aleteia l’importanza di questo vertice e cosa sta facendo la fondazione pontificia per assistere i cristiani in quelle zone.

Papa Francesco ha invitato i responsabili delle Chiese e comunità cristiane del Medio Oriente a partecipare il 7 luglio a una giornata di riflessione e preghiera sulla drammatica situazione che vivono i cristiani in quella regione. Voi siete tra le istituzioni più impegnate nell’aiuto a quelle comunità. Come avete accolto l’invito del Papa?

L’iniziativa di Papa Francesco di convocare il 7 luglio una giornata di riflessione e preghiera per i cristiani del Medio Oriente ci sembra illuminante e assai necessaria, soprattutto se consideriamo che visto che la sofferenza delle minoranze cristiane di Siria e Iraq non appare più tanto sui mezzi di comunicazione è come se non esistessero. Riflettere su questo, sottolinearlo, valorizzare il ruolo fondamentale che giocano nelle rispettive società, l’esempio che rappresentano per tutta la comunità internazionale e pregare per loro mi sembra un’ottima cosa e un dovere di giustizia nei confronti dei nostri fratelli del Medio Oriente.


POPE FRANCIS GENERAL AUDIENCE

Leggi anche:
L’ambasciatore Berzinji: «Papa Francesco verrà in Iraq per diffondere un messaggio di pace e solidarietà tra i fedeli delle varie religioni»

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
aiuto alla chiesa che soffrecristianimedio oriente
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni