Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconFor Her
line break icon

L’ansia va sempre combattuta?

Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 27/06/18

Si tratta di un’emozione normale e utile che, però, può diventare patologica: ecco quando e come comportarsi con i nostri bambini e ragazzi

L’ansia è un’emozione di per sé normale e prevedibile in determinati momenti dello sviluppo del bambino. Per esempio, paure come quella del buio o di allontanarsi dalle figure genitoriali sono abbastanza comuni durante l’infanzia e non devono preoccupare i genitori.

In alcuni casi, però, le paure  possono diventare patologiche perché si manifestano in maniera intensa, durano a lungo, sono molto frequenti e, soprattutto, compromettono l’adattamento familiare, scolastico e sociale del ragazzo.
Ad esempio, un bambino o un adolescente ansioso può avvertire, all’improvviso, un’accelerazione del proprio battito cardiaco e pensare che si tratti del chiaro segnale di una malattia grave o, addirittura, della sua morte imminente. Può, perciò, evitare una serie di situazioni (es. partite di calcio con amici, oratorio, luoghi affollati) nelle quali teme di sperimentare la stessa sensazione, limitando fortemente la propria vita sociale.




Leggi anche:
15 frasi da dire a vostro figlio quando ha paura ed è in preda all’ansia

Quali sono i segni dell’ansia nei bambini e quali negli adolescenti?

Nell’infanzia sono presenti spesso somatizzazioni come, ad esempio, mal di pancia, mal di stomaco, mal di testa. Possono poi manifestarsi forti preoccupazioni circa la propria sicurezza o quella dei genitori, la richiesta di dormire con i genitori, frequenti incubi notturni, difficoltà di concentrazione sia a scuola che nello sport e una costante richiesta di rassicurazione da parte dei genitori.

In adolescenza, invece, può manifestarsi un forte rifiuto di andare a scuola, frequenti somatizzazioni, difficoltà nel parlare e di incontrare persone nuove, bisogno eccessivo di rassicurazioni e difficoltà di rilassarsi o nel dormire.

Cosa può fare il genitore?

Per prima cosa rassicurate vostro figlio! Il modo come voi vivrete la sua “ansia” farà comunque la differenza. Consultate poi il vostro pediatra che valuterà l’opportunità di una eventuale visita neuropsichiatrica. In questo caso non abbiate paura: nella maggior parte dei casi, con la cura giusta, il problema si risolve. Ad oggi, il trattamento più efficace resta la psicoterapia e, in particolare, la psicoterapia cognitivo- comportamentale.

  • 1
  • 2
Tags:
adolescentiansiainfanzia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni