Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Un valzer lungo 13 anni: la storia d’amore tra Natalia Titova e Massimiliano Rosolino

ROSOLINO TITOVA
Condividi

Ballando ballando… si sono innamorati!

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

C’era una volta nel 2006 in uno studio televisivo una ballerina russa dallo sguardo di ghiaccio e un nuotatore napoletano dal ciuffo biondo…

La bella Natalia Titova e il fascinoso Massimiliano Rosolino, maestra e allievo. Così è cominciata la loro storia d’amore sulla pista del programma “Ballando con le stelle”.

Lei seria, disciplinata, con gli occhi sempre accesi, lui allegro, scanzonato, con la battuta pronta e il sorriso in bocca, da buon partenopeo. Due belli, insieme bellissimi, temprati dalla fatica, dal sacrificio e dal sudore.

Avevamo già parlato del campione sportivo e del suo rapporto con la fede, infatti Massimiliano Rosolino ospite del programma “A Sua Immagine” nel 2014 aveva affermato: “Ho sempre creduto a qualcuno di superiore che ci osserva e che ci guida in tutte le nostre azioni. Altrimenti sarebbe il vuoto più totale” e ancora “Quando sono diventato padre ho alzato gli occhi al cielo e l’ho ringraziato con intensità”, riferendosi al Signore.

Leggi anche: Massimiliano Rosolino: senza Dio sarebbe il vuoto più totale

“Quando ho capito che era single mi sono tuffato”

Massimiliano ha raccontato in molte occasioni l’iniziale imbarazzo nel chiedere il numero di cellulare a Natalia, prima per il sospetto che fosse fidanzata e poi per paura di compromettere il rapporto lavorativo.

“Ero convinto che fosse ancora fidanzata, quindi ci ho messo un mese per chiederle il numero di telefono… ed era la mia ballerina! Quando ho capito che era single, mi sono tuffato” (Fanpage.it).

“Mi sembrava un po’ farfallone”

Natalia Titova ospite a maggio scorso del programma “Ci vediamo da Arianna” su Tv2000 ha ricordato l’inizio della storia d’amore con Massimiliano, galeotto fu un valzer:

All’inizio Massimiliano mi sembrava un po’ farfallone, per il suo modo di essere, di parlare. In quella edizione c’erano tante belle ragazze (…) lui faceva battute a tutte quante, anche a me giustamente. Però quando abbiamo ballato il valzer… durante l’allenamento, guardandomi negli occhi mi ha detto: “Ho capito che sei cotta. Ho vinto io!”.

13 anni d’amore e 2 bambine

In un’intervista doppia a Vanity Fair i due innamorati hanno sottolineato all’unisono che la data più importante e significativa per loro storia è il 23 agosto, giorno in cui si sono conosciuti a “Ballando con le stelle”:

Natalia:«23 agosto, quando ci siamo visti la prima volta a Ballando con le stelle».
Massimiliano: «Concordo, il 23 agosto quando ho avuto questa fortuna», e rivolge lo sguardo verso Natalia. (Vanity Fair)

Dal loro legame d’amore sono nate due bambine Sofia Nicole 6 anni e Vittoria Sydney 5, e spesso Natalia ha elogiato il suo compagno definendolo un padre affettuoso e presente. (Vanity Fair 2017)

Nozze alle porte?

Nell’orizzonte a breve scadenza della coppia non c’è ancora il progetto del matrimonio…

«Il matrimonio non cambierebbe la nostra vita. La nostra famiglia è solida così. Non sono una di quelle che ha bisogno di ufficializzare con una cerimonia un sentimento che c’è, è presente da tanto tempo e si rinnova ogni giorno». (Vanity Fair 2017)

…  Ma noi lo auguriamo loro con tutto il cuore, così che il valzer, con l’aiuto del Signore, duri per sempre!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.